Ricordati di santificare le teste

1 aprile 2012

Red

La Sardegna si stringe attorno al manifesto, e – dopo la cena del 24 marzo  scorso a Cagliari presso la ‘Carovana della Pace’, organizzata dai compagni, con la presenza di Marco Ligas e Maurizio Matteuzzi e il sostegno di Sardegna Palestina, FIOM; Consart, Articolo 21, Circolo Giaime Pintor, Carovana della Pace, eccoci all’appuntamento sassarese organizzato per il 4 aprile, con il ‘manifesto sardo’ ed il nostro circolo del manifesto-Sardegna, da Federico Zappino e Marcello Madau. 
E’  un appuntamento significativo per diverse ragioni: l’ospite e il libro ad esso legato, vale a dire Roberto Ciccarelli, collaboratore del manifesto, autore (con Giuseppe Allegri) di “La furia dei cervelli”, viaggio appassionante ed esplosivo attorno ai liberi lavoratori della conoscenza, già presentato per noi da Federico Zappino.

Le sedi: la prima in ambito universitario (la facoltà di Scienze Politiche del’Università di Sassari), la seconda nel ‘centro sociale’ presso lì’ex-Questura di Sassari, noto come Ex-Q.
I sostenitori: associazioni ‘cognitive’, librerie, FLC della CGIL, movimenti della società civile  e altri che sono elencati in coda all’avviso qui di seguito.
Il discorso sui saperi, sul Quinto Stato, sul liberismo e anche sull’art. 18 si presenterà in una delle fabbriche ufficiali della conoscenza come l’Università, e poi si confronterà con la rete sociale che vorrà partecipare, ed è rappresentata, dall’esperienza Ex-Q (che in questi giorni propone la sua ‘settimana santa’ con azioni, performance, eventi vari).
Esperienza controversa ma assai importante, che potrebbe fare il salto di qualità che molti si auspicano allargando i propri orizzonti alla città eppure mantenendo quell’autonomia così basilare per un centro culturale. Sperando naturalmente  che – riconosciuta dalle istituzioni – non diventi una succursale delle stesse.
E, infine, il legame fra saperi, centri culturali autonomi, autonomia di un quotidiano che vuole andare avanti e rilanciare come ‘il manifesto’.
Vi aspettiamo.

“La furia dei cervelli” (manifestolibri 2011), di Roberto Ciccarelli e Giuseppe Allegri, è la prima ricostruzione delle mobilitazioni dei lavoratori della conoscenza in difesa della scuola e dell’università pubblica, del lavoro autonomo, delle mobilitazioni dei lavoratori dello spettacolo che hanno occupato il Teatro Valle di Roma e dei freelancers americani che dal 1995 si sono organizzati in sindacato. Tra narrazione e saggio, inchiesta e approfondimento, critica e analisi politica, “La furia dei cervelli” affronta le questioni più urgenti della nostra contemporaneità civile, politica ed economica: è possibile una politica contro la crisi? Di cosa si compone questa “crisi”? Quale futuro per il Welfare? Quale futuro per il “Quinto Stato”?
La presentazione si terrà mercoledì 4 aprile e si articolerà in due momenti:

ore 17.00
Facoltà di Scienze Politiche – Università di Sassari (Aula Blu), v.le Mancini 5
Federico Zappino e Marcello Madau in dialogo con Roberto Ciccarelli, co-autore del libro, filosofo e giornalista de “il manifesto”

ore 19.30
Ex-Q, C.so Angioy 1,
nell’ambito della Holy Week for Job in Sardinia,
presentazione e discussione aperta con l’autore, coordinata da Federico Zappino e Marcello Madau, su Quinto stato, conoscenza, spazi e beni comuni

Promuove l’iniziativa “il manifesto sardo”

Con il sostegno di:
ARCI Sassari, FLC-CGIL, Ex-Q, Libreria Odradek, Libreria Azuni, ADI – Associazione dottorandi e dottori di ricerca italiani, ANA – Associazione Nazionale Archeologi, Ass. Turritana 52, Ass. Castra Sardiniae, Intra Intro Arte, MOS – Movimento Omosessuale Sardo.

http://​furiacervelli.blogspot.com/​p/la-furia-tour.html

Scrivi un commento


Ciascun commento potrà avere una lunghezza massima di 1500 battute.
Non sono ammessi commenti consecutivi.


caratteri disponibili


----------------------------------------------------------------------------------------
ALTRI ARTICOLI