Archivio di aprile 2008

Presentazione del numero 24

mercoledì 16 aprile 2008

«Nel quadro di generale spostamento a destra prodotto dal cedimento riformista al ricatto della classe dominante, il nostro insuccesso testimonia le difficoltà del movimento, ci chiama a combattere di più, col pessimismo dell’intelligenza e l’ottimismo della ragione» (Luigi Pintor, dopo le elezioni del 1972). E noi continueremo a lavorare, con più motivazioni di prima. In questo numero: elezioni 2008, il ponte sullo stretto, call center, incidenti sul lavoro, G8 e La Maddalena, Sessantotto, animali, tsunami in Sardegna, e le rubriche Minima e Archeovisite. Negli interventi, una riflessione sulle crociate “per la vita”. E ancora la registrazione dei comizi a Sassari di Luigi Pintor e Pietro Valpreda nel 1972. Articoli di Marco Ligas, Marcello Madau, Roberto Loddo, Roberta Pietrasanta, Raffaello Ugo, Alfonso Stiglitz, Antonio Mura, Francesco Cocco, Gian Luca Scroccu, Manuela Scroccu, Mario Cubeddu, Anna Maria Janin, Mario Casari, Costantino Cossu. Buona lettura.

Una legnata

mercoledì 16 aprile 2008

Sinistra Arcobaleno KO
Marco Ligas

Più netta non poteva essere: quella del 13 e 14 aprile è stata una sconfitta pesantissima, preannunciata ma non nelle dimensioni in cui si è consumata. L’Italia è stata consegnata nuovamente a Berlusconi e alla Lega, ma in questa circostanza il quadro politico del paese risulta (altro…)

Sms dal ponte di Messina

mercoledì 16 aprile 2008

PONTI
Marcello Madau

Caro Marcello, faremo il Ponte sullo stretto di Messina.” Anch’io, come milioni di cittadini, ho ricevuto in campagna elettorale la lettera ‘personalizzata’ di Silvio Berlusconi, che iniziava con questa promessa: sono convinto che l’uomo di Arcore farà di tutto per mantenerla, (altro…)

Telefonisti. La generazione usa e getta

mercoledì 16 aprile 2008

TELEFONI
Roberto Loddo

Chi lavora in un call center rappresenta l’immagine disperata di una generazione, che, diversamente dalle precedenti, è segnata dalla completa incertezza del presente e dalla certezza della precarietà nel futuro. Chi lavora nei call center vive in mezzo a continui controlli di (altro…)

La Maddalena in attesa del gigante

mercoledì 16 aprile 2008

BUDELLI ARCIPELAGO DI LA MADDALENA
Roberta Pietrasanta

C’è un silenzio tutto da gustare sul molo di La Maddalena in un giorno di aprile, poco più di un anno prima del grande evento. Un silenzio che non esisterà fra un mese, che sa di pausa e di attesa, di dismissioni e di nuovi imponenti arrivi. L’impero americano ha mollato gli ormeggi, (altro…)

L’altro G8: la rete delle comunità

mercoledì 16 aprile 2008

Raffaello Ugo

Bene, adesso possiamo ricominciare con il consueto ottimismo a ragionare seriamente sulle cose da fare per cambiare il mondo. Due lunedì fa siamo stati, Csf e Comitato NoalG8, a Roma per una riunione informalissima con una trentina di rappresentanti di un folto insieme di gruppi (altro…)

Anomalie d’onda nel Sinis

mercoledì 16 aprile 2008

NURAGHE TRADORI
La nostra inchiesta sulle ‘aree del (supposto) tsunami’, dove intervengono gli attori diretti della ricerca scientifica sui monumenti interessati, vede in questo numero l’intervento di un altro archeologo sardo, Alfonso Stiglitz, che da diversi decenni si occupa scientificamente della splendida area del Sinis (RED). (altro…)

Morti bianche, non decide il fato

mercoledì 16 aprile 2008

OPERAI
Antonio Mura

La notizia quotidiana di incidenti e morti sul lavoro è diventata una catena interminabile. Si tratta di un fenomeno che deve essere valutato ed affrontato come rischio incombente sui lavoratori nell’arco dell’intera giornata lavorativa. Un rischio sempre presente che per (altro…)

Quel Sessantotto di rivoluzione

mercoledì 16 aprile 2008

BOLLE DI SAPONE E SANPIETRINI
Francesco Cocco

Veramente stimolante l’articolo di Manuela Scroccu sul Sessantotto pubblicato nel precedente numero del Manifesto Sardo. E’ un breve e acuto saggio con tanti interrogativi sull’ “anno che ha fatto saltare il mondo”. Ma siamo proprio certi che 40 anni fa il mondo sia “saltato”? (altro…)

Infedeli allo sviluppo

mercoledì 16 aprile 2008

GRU
Gianluca Scroccu

Nel suo Breve trattato sulla decrescita serena, appena edito da Bollati Boringhieri, l’economista Serge Latouche parte dall’assunto oramai inattaccabile secondo il quale l’attuale crescita infinita del nostro sistema economico-produttivo non è più compatibile con una Terra che (altro…)

Tutta la vita davanti

mercoledì 16 aprile 2008

Manuela Scroccu

L’8 marzo ho partecipato ad un interessante convegno organizzato dalla Provincia di Cagliari sul tema delle donne e del lavoro. Tra le invitate, esperte in diritto e sociologia del lavoro, vi era anche Michela Murgia, giovane scrittrice sarda che, dopo aver raccontato la sua storia (altro…)

Cronache dall’interno. Identità al pascolo

mercoledì 16 aprile 2008

UNA VITE SPEZZATA
Mario Cubeddu

A Seneghe nell’ultimo mese sono successe due cose importanti. E’ stato individuato dai carabinieri e denunciato quello che essi considerano il responsabile della persecuzione contro un nostro concittadino, a cui negli ultimi mesi sono stati devastati 4 oliveti, con l’abbattimento di 50 (altro…)

Ecco come muore un cane

mercoledì 16 aprile 2008

Annamaria Janin

In questi giorni sta girando e rigirando in diverse varianti una e-mail che contiene una reprimenda e un appello degli/agli animalisti a sottoscrivere una petizione contro un artista, credo sudamericano, che pare (ma alcuni sostengono che sia una bufala) abbia fatto morire di fame (altro…)

Crociate e trastulli

mercoledì 16 aprile 2008

Mario Casari

E’ un’epoca di impeti e crociate moralizzatrici. Individui che hanno speso gran parte della loro vita nell’ateismo militante e nel massimalismo politico, ricavandone carriera e successo, si agitano e sbraitano. Insegnano al mondo come deve essere, anche se il mondo non è d’accordo. (altro…)

Minima 6.

mercoledì 16 aprile 2008

Costantino Cossu

Domanda – Lei ha firmato “55, un panegirico di Putin mostrato in televisione per il suo compleanno… Risposta – Ma andassero tutti a quel paese quelli che mi criticano! Io vedo oggi un presidente che mi ama, che mi dedica le sue fotografie. Ma perché non ho il diritto di dire che mi piace? (altro…)

Archeovis(i)te

mercoledì 16 aprile 2008

Orientamento su mostre archeologiche di rilevante interesse in Sardegna, Italia ed Europa, con il collegamento ai siti appositamente dedicati dagli organizzatori e/o dalle istituzioni competenti (altro…)

Scaldavamo i cuori

venerdì 11 aprile 2008

Correva l’anno 1972 e il manifesto, che oltre a essere un giornale era un gruppo politico, correva alle elezioni. Con la parola d’ordine semplice semplice «Vota manifesto, libera Valpreda» riempivamo le piazze e scaldavamo i cuori. Eravamo fortissimi a costruire i nessi, tra la Rivoluzione culturale cinese, le lotte a Mirafiori e gli omicidi bianchi. Ma nell’urna, piazze piene e cuori caldi non si trasformarono in voti: 223.789 voti, lo 0,7% dei consensi, nessun seggio. Il giorno dopo titolammo «Nel quadro di generale spostamento a destra prodotto dal cedimento riformista al ricatto della classe dominante, il nostro insuccesso testimonia le difficoltà del movimento, ci chiama a combattere di più, col pessimismo dell’intelligenza e l’ottimismo della ragione».
Oggi e domani si vota in Italia e speriamo che le cose vadano meglio per la sinistra che nel 1972. Abbiamo deciso di farvi una sorpresa, perché sappiate come scaldavamo i cuori e riempivamo le piazze 36 anni fa: ecco a voi la registrazione del comizio di Luigi Pintor a Sassari. Buon ascolto e votate manifesto, naturalmente in edicola.

Intervento di Luigi Pintor
Intervento di Pietro Valpreda

Presentazione del numero 23

martedì 1 aprile 2008

Voglia di cambiare, sfiducia, desiderio. Non votare? Ditelo ai mille Mamadou che hanno bisogno di leggi civili e accoglienza, non di alberghi a cinque stelle in onore dei loro, per quanto ripuliti, carnefici. Forse non votare è un lusso da primo mondo. La Sardegna fra crisi e spopolamento, il lavoro precario, l’emergere dei miti e la voglia di fuggire alla menzogna: del G8 come delle false identità atlantidee. Ma si discute se votare fra le generazioni, e i danni delle classi dirigenti, anche della ‘nuova sinistra’, sono perciò visibili. Un ‘Minima’ antipettegolo e nuove archeovis(i)te chiudono il numero. Arrivederci a dopo le elezioni! Articoli di Marco Ligas, Marcello Madau,Francesco Cocco, Gabriele del Grande, Gianluca Scroccu, Manuela Scroccu, Stefano Masu, Mario Cubeddu, Alessandro Usai, Costantino Cossu, e due opinioni sul voto di Raffaello Ugo e Luciana Pirastu. Buona lettura.

Aprile senza dormire

martedì 1 aprile 2008

TEMPO DI VOTO
Redazione

Il 13 e 14 aprile voteremo nuovamente per il rinnovo del Parlamento. Questa scadenza elettorale non viene affrontata con entusiasmo: molti avvertono il peso di una crisi politica e sociale difficile e non ritengono possibile, nel breve periodo, un’inversione di tendenza. (altro…)

Il lavoro non si crea con le riunioni dei G8

martedì 1 aprile 2008

CACCIA F16
Marco Ligas

Nei giorni scorsi i rappresentanti di Legambiente sono stati contestati a La Maddalena. Volevano festeggiare il ritiro dei militari americani ma un centinaio di persone ha impedito l’ormeggio dell’imbarcazione disapprovando l’iniziativa. Fra i manifestanti c’erano ex dipendenti (altro…)