Archivio di dicembre 2013

Il numero 159

lunedì 16 dicembre 2013

La Sardegna tra forconi e politiche irresponsabili (Marco Ligas) Primarie Pd e questione morale (Graziano Pintori) Il paesaggio agricolo sardo in mano agli speculatori delle energie rinnovabili (Stefano Deliperi) Notti padane. Torino e la pancia del Paese (Valeria Piasentà) Altri Mondi – Perú: Il lavoro dei bambini (Emilia Giorgetti) La via maestra, articolo 1 (Gabriele Polo) Reddito minimo, la beffa del governo Chiara Saraceno

Buona lettura,

La Sardegna tra forconi e politiche irresponsabili

lunedì 16 dicembre 2013
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Marco Ligas

È probabile che la rivolta dei forconi nasca come ribellione spontanea. In Sardegna sembra prevalente questa caratteristica. Ma il movimento non è omogeneo essendo molteplici e di natura diversa i gruppi sociali che esprimono il malcontento e la protesta (altro…)

Primarie Pd e questione morale

lunedì 16 dicembre 2013
1453767-renzi_al
Graziano Pintori

Le primarie del PD si sono svolte come se l’intero elettorato italiano fosse coinvolto in una vera e propria campagna elettorale. Cuperlo, Civati e Renzi sembravano candidati alla carica di premier e non a quella di segretari di un partito (altro…)

Il paesaggio agricolo sardo in mano agli speculatori delle energie rinnovabili

lunedì 16 dicembre 2013
stendardo-grig
Stefano Deliperi

Sembra impossibile, ma ogni giorno che passa pare proprio che la produzione di energia da fonti rinnovabili sia l’alibi per massacrare il paesaggio agricolo sardo per fini puramente speculativi (altro…)

Notti padane. Torino e la pancia del Paese

lunedì 16 dicembre 2013
foto Valeria 159
Valeria Piasentà

Inquieta città. Che, dal 1998, anche questo Natale si è addobbata con le sue magiche Luci d’artista mentre tutto intorno la società frana rumorosamente. In via Lagrange è montata una fiaba costruita con parole di lampadine colorate (altro…)

Altri Mondi – Perú: Il lavoro dei bambini

lunedì 16 dicembre 2013

chiara amodio  foto

Emilia Giorgetti

Sono 9 milioni i bambini e adolescenti lavoratori dell’America Latina. Dietro al Brasile, che detiene il triste primato, si piazza il Perú, con i suoi 1.6 milioni, secondo le stime ufficiali: uno su 4, nella fascia di età tra i 6 e i 17 anni, la metà dei quali ha meno di 13 anni (altro…)

La via maestra, articolo 1

lunedì 16 dicembre 2013
costituzione-della-repubblica-italiana-586x453
Gabriele Polo

Una Repubblica democratica fondata sul lavoro la cui sovranità appartiene al popolo; “democratica”, “lavoro”, “popolo”: gli ingredienti delle culture politiche antifasciste ci sono tutti, ma decisiva è la loro combinazione (altro…)

Reddito minimo, la beffa del governo

lunedì 16 dicembre 2013
reddito
Chiara Saraceno

Il governo ha stanziato 120 milioni per allargare la sperimentazione della carta acquisti. Ma una cifra così ridotta per una platea così ristretta non costituisce certo l’atteso arrivo anche in Italia di quella garanzia di reddito per i poveri che esiste in quasi tutti i paesi Ue (altro…)

Il coraggio delle fanciulle a Cagliari

venerdì 6 dicembre 2013
unnamed (1)
Redazione

Solo una cultura politica che comprenda pienamente il significato della democrazia di genere, una cultura politica delle pari opportunità, può avere le carte in regola per farsi interprete della coscienza morale di tutta l’umanità.

Magistratura e superamento dell’OPG

venerdì 6 dicembre 2013
Francesco Maisto
Daniele Pulino

Francesco Maisto, giudice di sorveglianza del Tribunale di Bologna, è stato a Cagliari nel corso del seminario pubblico sull’amministratore di sostegno, organizzato lo scorso 15 novembre dall’ASARP all’interno delle iniziative del mese dei diritti umani. In quell’occasione abbiamo deciso di discutere con lui di Ospedali Psichiatrici Giudiziari (OPG). Il Manifesto sardo si è occupato attivamente e a più riprese questo argomento che, oltre investire fortemente legato le tematiche dei diritti, coinvolge direttamente il lavoro della magistratura di sorveglianza (altro…)

Per un mondo migliore

giovedì 5 dicembre 2013
L’associazione culturale ‘’Sardegna Libano – Un ponte per il Mediterraneo’’
Doreid Mohamad*

L’associazione culturale ‘’Sardegna Libano – Un ponte per il Mediterraneo’’ ha aderito per il secondo anno all’iniziativa del ‘Mese dei Diritti Umani’, la campagna di sensibilizzazione del comitato sardo “Stop Opg” rivolta alla società civile, al mondo della cultura, della conoscenza, dell’arte e a tutte le cittadine e i cittadini interessati e sensibili al rispetto dei diritti umani (altro…)

Il numero 158

domenica 1 dicembre 2013

I diritti (Marco Ligas) Il piano paesaggistico è stato stravolto (Stefano Deliperi) Vite quotidiane. Intervista a Carla Collu (Giacinto Bullai) Articolo 3 della Costituzione (Gianfranca Fois) Diritto alla salute senza esclusioni (Graziano Pintori) Dalla parte di Stefania e Gianni (Roberto Loddo) Il coraggio delle fanciulle (Silvana Bartoli) Serve un impegno diverso (Nicola Imbimbo) Corpi e violenze istituzionali. Regina Cœli 1903 (Daniele Pulino) Basta femminicidi (Diletta Mureddu) ILVA Connection, l’inchiesta di Loris Campetti (Red) Un dibattito sulla Zona franca (Gianfranco Sabattini)

Da oggi al 10 dicembre il manifesto sardo promuove la campagna di sensibilizzazione lanciata dal comitato “Stop Opg” il Mese dei Diritti Umani. Come l’anno scorso, pubblicheremo interventi e contributi sui diritti umani, civili e sociali delle persone. (Red)

I diritti

domenica 1 dicembre 2013
locandina_MESEDIRITTI_2013Marco Ligas

Il comitato sardo “Stop Opg” ha promosso una campagna di sensibilizzazione per l’affermazione dei diritti umani. Questa iniziativa ci ricorda come sia fondamentale parlare dei diritti dei cittadini, parlarne e soprattutto praticare comportamenti che siano tesi al superamento delle disuguaglianze e delle sopraffazioni che le determinano (altro…)

Il piano paesaggistico è stato stravolto

domenica 1 dicembre 2013
 Quadro di Guido Borgianni Dopo l'Alluvione 1966
Stefano Deliperi

“Abbiamo garantito il numero legale fino alle 12mentre emergeva la volontà della maggioranza di non affrontare il tema per le troppe assenze nelle loro fila. Così abbiamo chiesto di aggiornare (altro…)