Archivio di aprile 2014

Scommetto che non scommiato

lunedì 28 aprile 2014
In ricordo dei martiri della Rivoluzione sarda di fine '700.Palazzo d'Usini in Piazza Tola a Sassari
Gian Nicola Marras

“Su tempus chi hat a bénni’, cussu si fait a timi e prus no dd’aspetaus, ma su tempus passau, cussu puru balla! de prexu o di alligrìa indi ponit pagu” pag. 6 Tempus, Giulio Angioni, CUEC, 2013 (altro…)

In ricordo di Nuto Pilurzu

venerdì 25 aprile 2014
In ricordo di Nuto Pilurzu (1)
Redazione

Gli amici e l’ex comitato di redazione del periodico Società Sarda hanno organizzato un incontro per ricordare Nuto Pilurzu, fondatore e sostenitore dello stesso periodico. L’avvocato Pilurzu è stato uno dei più valenti giuslavoristi che hanno operato nell’isola in difesa dei lavoratori. Egli ha saputo unire alla sua alta professionalità, un coerente impegno politico e morale che ne hanno fatto un punto di riferimento ideale (altro…)

L’avventura della ragazza del secolo scorso

venerdì 25 aprile 2014
 Rossana Rossanda
Luciana Castellina

La passione per la storia dell’arte le dà la distanza critica e culturale contro le rozzezze della politica Femminismo, cinema, filosofia, letteratura, ma il timone resta il lavoro, la fabbrica. Ieri – 90 anni fa – è nata la ragazza del secolo scorso (altro…)

Il numero 167

mercoledì 16 aprile 2014

Una legge ingiusta (Redazione) Contro la chiusura del carcere di Iglesias (Daniela Caria) Violenza contro le donne: i dati europei (Michela Angius) Notti padane. 569 diamanti (Valeria Piasentà) Correnti baltiche: lavorare meno, lavorare tutti (Gian Nicola Marras) A volte ritornano (Stefano Deliperi) Quale ruolo per il sindacato? (Gianfranco Sabattini) K. S., maestro di vita e di scrittura (Valentino Parlato) Europa? (Gianfranca Fois) Sul congresso della  Fiom (Loris Campetti) La minaccia di Heartbleed (Stefano Cherchi)

Buona lettura,

Una legge ingiusta

mercoledì 16 aprile 2014
hands-jpeg tiny
Redazione

Come annunciato nel numero precedente del manifesto sardo, 25 elettori ed elettrici democratici hanno depositato presso il Tar Sardegna un ricorso col quale si impugna l’atto di proclamazione degli eletti effettuato il 13 marzo scorso dalla Corte d’appello di Cagliari. Al tempo stesso gli autori del ricorso hanno inteso portare la legge elettorale all’esame della Corte Costituzionale perché ritenuta lesiva dei principi della Carta e dei diritti degli elettori. Successivamente hanno informato il Presidente della Giunta regionale e il Presidente del Consiglio. A loro è stato chiesto un incontro sia per approfondire le ragioni del ricorso sia perché gli stessi Presidenti promuovano una iniziativa che modifichi la legge elettorale. Ecco la lettera inviata ai Presidenti. (red) (altro…)

Contro la chiusura del carcere di Iglesias

mercoledì 16 aprile 2014
Carcere
Daniela Caria*

Pubblichiamo la lettera – appello dei familiari dei detenuti contro i trasferimenti e la chiusura del carcere di Iglesias al ministro della giustizia Orlando e al provveditore dell’amministrazione penitenziaria della Sardegna, Gianfranco De Gesu. (Red) (altro…)

Violenza contro le donne: i dati europei

mercoledì 16 aprile 2014
violence-against-women-Equal-Money4
Michela Angius

Parlare di violenza contro le donne significa addentrarsi in un terreno costituito di reati diversi (violenza sessuale, stupro e violenza domestica), ognuno dei quali è in grado di causare un impatto considerevole sulle singole esistenze (altro…)

Notti padane. 569 diamanti

mercoledì 16 aprile 2014
valeria foto 167
Valeria Piasentà

Il Piemonte si prepara alle prossime elezioni amministrative regionali, l’appuntamento coinciderà con la consultazione per le europee del 25 maggio. Il Pd sta organizzando la campagna elettorale di Chiamparino spendendo le sue migliori carte: è stata aperta da Renzi al Palaolimpico il 12 aprile, con trecento candidati sindaci arrivati da tutta Italia e le cinque donne capolista alle europee (altro…)

Correnti baltiche: lavorare meno, lavorare tutti

mercoledì 16 aprile 2014
10482
Gian Nicola Marras

Lo ammetto, il titolo è volutamente provocatorio. In particolar modo in questo periodo di recessione economica in cui il lavoro diviene un bene desiderabile poiché manca. Forse proprio perché il Lavoro (maiuscolo e singolare, nella fortunata accezione di Accornero) scarseggia, il duo Renzi-Poletti prosegue in maniera indefessa l’opera di deregolamentazione della legislazione sul lavoro (altro…)

A volte ritornano

mercoledì 16 aprile 2014
20080130_FOTO_Leccio_d0
Stefano Deliperi

Sia in epoca romana (III sec. a C. – V sec. d.C.) che durante la dominazione catalano-aragonese e spagnola (XV-XVIII sec.) le foreste, i boschi e le macchie della Sardegna subirono l’attenzione della scure per ragioni sostanzialmente economico-speculative (altro…)

Quale ruolo per il sindacato?

mercoledì 16 aprile 2014
Lavoro Minorile e la Rivoluzione Industriale Inglese
Gianfranco Sabattini

Il conflitto in atto all’interno del sindacato più importante d’Italia, la CGIL, tra il segretario della FIOM Maurizio Landini e il segretario generale Susanna Camusso palesa o ripropone il dilemma di quale debba essere il ruolo del sindacato dal punto di vista della tutela, non solo degli interessi del mondo del lavoro, ma più in generale di quelli dell’intero sistema-paese, al cui interno l’attività sindacale viene svolta (altro…)

K. S., maestro di vita e di scrittura

mercoledì 16 aprile 2014
7201125-ciao-karol
Valentino Parlato

Karol, dopo una dolorosa malattia, ci ha lasciato. Dopo quella di Lucio Magri un’altra perdita gravissima, direi incolmabile. Karol per me, ma per molti di noi del manifesto, è stato più che un maestro, direi un dirigente politico e culturale (altro…)

Europa?

mercoledì 16 aprile 2014
imageglobe-52469610
Gianfranca Fois

Si avvicinano le elezioni europee e noi siamo impreparati. L’Europa ci appare come matrigna. E’ lei che ha deciso le misure di austerità che stanno impoverendo sempre più i ceti medio-bassi, ma arricchendo gli altri, misure che i nostri governanti da Berlusconi via via sino a Renzi hanno fondamentalmente accettato, inseriti tutti nell’ideologia neoliberista, anziché costruire strategie di contrasto alla crisi che non si risolvessero con l’indebolimento della legislazione democratica e lo smantellamento del welfare (altro…)

Sul congresso della Fiom

mercoledì 16 aprile 2014
fiom_non-ci-avrete-mai-come-volete-voi
Loris Campetti

Lo smembramento delle comunità è l’aspetto più appariscente della crisi delle sinistre. Sul versante della politica e su quello sociale, la rottamazione dei valori e il disfacimento delle appartenenze ha portato alla sostituzione del “noi” con l’”io” (altro…)