Archivio di gennaio 2017

La magia incostituzionale del 40%

venerdì 27 gennaio 2017
Gianni Ferrara

Erano tre le incostituzionalità di immediata e sfacciata evidenza dell’Italicum. Al ballottaggio che tale sistema elettorale prevedeva e che è stato soppresso, si aggiungevano (e si aggiungono) sia il premio (per di più esorbitante) del 14 per cento dei 630 seggi della Camera a quella lista che avesse ottenuto il 40 per cento dei voti, sia la nomina a deputati dei capilista (e dei secondi di lista) da parte dei capipartito delle liste che ottenevano seggi all’elezione della Camera dei deputati. (altro…)

Il numero 230

lunedì 16 gennaio 2017

Non fermarsi (Marco Ligas), Verso i referendum sul Job Act (Roberto Mirasola), Tra promesse e rinvii ‘La Collina’ è abbandonata a se stessa (Ottavio Olita), Ma esiste un Sardo o ce ne sono molti? (Francesco Casula), Disuguaglianze: come combatterle (Gianfranco Sabattini), Terre Libere: microstoria di una fu rivista nuorese (Amedeo Spagnuolo), La giornata della memoria 2017 (Gianfranca Fois), Giulio (Red), Ciao caro Giulio… ’buono da mangiare, buono da pensare’ (Marcello Madau), La politica sarda del binario morto (Graziano Pintori), Orsetta Bellani: “L’insurrezione in Chiapas non è finita” (Roberto Loddo), È arrivato il momento di praticare la Costituzione (Salvatore Lai), Petizione popolare contro il nuovo Editto delle Chiudende in Sardegna (Stefano Deliperi), Un’esperienza antimilitarista esemplare (Red).

Buona lettura,

Non fermarsi

lunedì 16 gennaio 2017
Marco Ligas

Dunque, la Consulta, ritenendo propositivo il quesito referendario sul jobs act, ha detto no al diritto di oltre tre milioni di cittadini di sottoporre al voto popolare la norma che ha abolito l’articolo 18 dello statuto dei lavoratori. (altro…)

Ciao caro Giulio… ’buono da mangiare, buono da pensare’

lunedì 16 gennaio 2017
Marcello Madau
Mi fa rabbia la scomparsa di Giulio. Non la sopporto. Dopo la crisi e lo strazio di ieri, sto appena riuscendo a metabolizzarla. Ti rendi conto che la vita procede e ti lascia, uno dietro l’altro, i segni di quello che fai (a volte appena si intuiscono, o forse neppure), di quello che succede ed è stato, le cicatrici mai veramente secche del dolore. Corpo e anima (se è lecita questa divisione) diventano un campo di battaglia, pieno di strade, alberi, scenari, buche e, come scriveva Dino Buzzati, gobbe nel giardino.

(altro…)

La giornata della memoria 2017

lunedì 16 gennaio 2017

Auschwitz

Gianfranca Fois

Per S. Agostino il tempo si divide in presente del passato, presente del presente e presente del futuro, la memoria, la visione e l’attesa. Ma la nostra società ormai è schiacciata in un quasi eterno presente che domina la nostra percezione del tempo, rende frammentario ed evanescente il passato e ci consegna inermi a un futuro imperscrutabile o scarsamente immaginabile. (altro…)

Terre Libere: microstoria di una fu rivista nuorese

lunedì 16 gennaio 2017
Amedeo Spagnuolo

“Si sa che abbiamo tanti brutti vizi. Uno è leggere, ma non ci accontentiamo, perché critichiamo tutto quello che leggiamo e poi lo raccontiamo. Abbiamo anche un altro vizio: spesso scriviamo, tutto quello che pensiamo su tutto e su tutti, perché ci piace rendere partecipi gli altri delle nostre idee e dei nostri punti di vista (altro…)

Disuguaglianze: come combatterle

lunedì 16 gennaio 2017

Disuguaglianze e capitalismo, di Marco Poggioli

Gianfranco Sabattini

Sul problema delle disuguaglianze è in libreria una volume di Maurizio Franzini e di Mario Pianta, il cui titolo, “Disuguaglianze: quante sono, come combatterle”, lascia intuire che non saranno individuate e descritte solo quelle causate dall’operare dei meccanismi economici, ma anche quelle che apparentemente sono di origine extraeconomica (altro…)

Ma esiste un Sardo o ce ne sono molti?

lunedì 16 gennaio 2017
Carta linguistica della Sardegna

Carta linguistica della Sardegna

Francesco Casula

Sul Sardo sono presenti – e spesso vengono circuitati ad arte – una serie di pregiudizi e di luoghi comuni. Una sorta di Idola fori, per dirla con il forbito lessico del filosofo e politico inglese Francesco Bacone. Essi si sono creati e sedimentati nel tempo, frutto insieme dell’ignoranza e persino della malafede dei nemici della lingua sarda. (altro…)

Tra promesse e rinvii ‘La Collina’ è abbandonata a se stessa

lunedì 16 gennaio 2017
Ottavio Olita

“Entro il 15 gennaio La Collina riceverà il finanziamento”: questo, dopo essersi scusato per il ‘breve’ ritardo di oltre nove mesi dallo stanziamento della somma destinata alla Comunità di recupero, l’assessore regionale alle politiche sociali, Arru, dichiarava, promettendo il proprio impegno. (altro…)

Verso i referendum sul Job Act

lunedì 16 gennaio 2017

Ex Miniera di Montevecchio, foto Roberto Pili

Roberto Mirasola

No al referendum sull’articolo 18 è questa l’inesorabile decisione che la Corte Costituzionale ha espresso mercoledì 11 gennaio. La decisione di per se lascia perplessi ma prima di poter esprimere giudizi di merito è opportuno aspettare le motivazioni della sentenza. (altro…)

Un’esperienza antimilitarista esemplare

lunedì 16 gennaio 2017
Red

Il 24 settembre 1970, l’assemblea dei lavoratori delle Moncenisio aveva votato all’unanimità una mozione antimilitarista, una diffida esplicita rivolta alla proprietà, perché non accettasse eventuali nuove commesse dall’industria bellica. (altro…)

La politica sarda del binario morto

lunedì 16 gennaio 2017

Stazione di Tirso – da sardegnaabbandonata.it

Graziano Pintori

La Sardegna è stata definita per le sue varietà climatiche, orografiche, floro – faunistiche ecc., quasi un continente. L’isola anche nei collegamenti e trasporti, pur nei limiti che la caratterizza dal resto d’Italia, presenta aspetti di accentuata differenza (altro…)

Orsetta Bellani: “L’insurrezione in Chiapas non è finita”

venerdì 13 gennaio 2017
Raúl Zibechi, Naiz (Foto: Orsetta Bellani)

(Foto di Orsetta Bellani)

[Roberto Loddo]

L’esperienza zapatista continua a generare stimoli e coltivare speranza in coloro che vi vengono a contatto. Questa sera a Cagliari, la B.A.Z. la Biblioteca Autogestita Zarmu in Via San Giacomo 117, ha organizzato la presentazione del libro della giornalista Orsetta Bellani Indios senza re, conversazioni con gli zapatisti su autonomia e resistenza, edizioni La Fiaccola. Orsetta Bellani è giornalista freelance e collabora con periodici di vari paesi. Viaggiatrice da tutta la via, dal 2009 scrive reportage e si occupa di movimenti sociali, diritti umani e della violenza che vive l’America Latina. Ha scritto un romanzo e alcuni racconti e appoggia il movimento zapatista da quando ha messo piede in Chiapas. (altro…)

Giulio

giovedì 12 gennaio 2017
[Redazione]

È morto Giulio Angioni, un caro amico e compagno, prezioso collaboratore del Manifesto Sardo. Studioso di antropologia e attento osservatore della società sarda, i suoi impegni universitari non l’hanno mai tenuto lontano dai problemi sociali, né ha mai sottovalutato le questioni legate ai bisogni delle persone emarginate. (altro…)

Petizione popolare contro il nuovo Editto delle Chiudende in Sardegna

mercoledì 11 gennaio 2017
Stefano Deliperi

Ormai sta procedendo da tempo la pesante offensiva istituzionale dei vertici della Regione autonoma della Sardegna contro le terre a uso civicosdemanializzazionioccupazioni abusive ignorate, mancata dichiarazione pubblica di demani civici accertati sono le principali direttrici di attacco ai danni dei patrimoni collettivi di centinaia di centri piccoli e grandi dell’Isola. (altro…)

È arrivato il momento di praticare la Costituzione

domenica 8 gennaio 2017
Salvatore Lai

Il voto di Dicembre ha rappresentato una straordinaria prova di partecipazione e maturità democratica. Non era scontato: poteva, come reazione dei cittadini a politica e istituzioni delegittimate, prendere la strada dell’astensione. Invece si è espresso in un voto molto ampio e consapevole, in difesa della Costituzione. (altro…)

Il numero 229

martedì 3 gennaio 2017
Foto di Chiara Caredda

Foto di Chiara Caredda – Geometrie del corpo

Aboliamo l’ergastolo (Graziano Pintori), Socialismo e imprese cooperative (Gianfranco Sabattini), Riscrivere lo Statuto. Come nuova Carta De Logu di sovranità (Francesco Casula), Diritti di uso civico e demani civici in Sardegna, ecco come la Giunta Pigliaru vuole realizzare il nuovo Editto delle Chiudende (Stefano Deliperi), Il professor Cipolla e il professor Pigliaru (Raffaele Deidda), La giunta Pigliaru come il vascello dei fantasmi (Andrea Pubusa), Carlo Felice e i tiranni Sabaudi: un libro da scoprire per scoprire se stessi (Giuseppe Melis), La Regione contro ‘La Collina’: superficialità, incompetenza o avversione? (Ottavio Olita), Fiamme d’inverno (Giulio Angioni).

Vi auguriamo una buona lettura e un buon 2017

Aboliamo l’ergastolo

martedì 3 gennaio 2017

Carcere di Poggioreale, foto Valerio Bispuri

Graziano Pintori

“E’ difficile pensare al male che hai fatto se ricevi male tutti i giorni”.

Carmelo Musumeci

Badu ‘e Carros fa parte, o ha fatto parte, di quelle strutture carcerarie da brividi, che solo i regimi totalitari sono in grado di giustificare perché identificano il crimine con chi lo commette, una filosofia che immancabilmente porta a trattamenti inumani, crudeli e degradanti simili alla tortura, nei confronti delle persone ristrette (altro…)

Socialismo e imprese cooperative

martedì 3 gennaio 2017
Gianfranco Sabattini

In un articolo apparso sul n. 116/2015 di “Studi Economici”, Gaetano Cuomo (“Imprese cooperative e democrazia economica”), recensendo un saggio di Bruno Jossa (“Un socialismo possibile. Una nuova visione del marxismo”), afferma che la tesi di quest’ultimo “sul socialismo possibile può apparire a prima vista come un contributo tutto interno al dibattito marxista sull’attualità dl socialismo e sulle forme che esso dovrebbe assumere alla luce di quanto è accaduto a partire dalla caduta del muro di Berlino” (altro…)