Ciao Cenzo, non ti dimenticheremo

28 giugno 2018
[La redazione]

Dopo una breve malattia è morto Cenzo Marongiu. Se n’è andato con discrezione, quasi in silenzio, conservando il suo carattere riservato ma lasciando, soprattutto alla sua compagna Ester, un vuoto difficilmente colmabile.

Cenzo è stato una persona mite, corretta, schierato sempre dalla parte dei lavoratori. Ha aderito poco più che ragazzo alla federazione giovanile comunista e poi al PCI. Il suo impegno, da dipendente ENEL, è continuato nel sindacato, nella CGIL, dove ha lavorato ancora con passione e costanza. Ha partecipato all’esperienza del Manifesto con un atteggiamento sempre propositivo; tutti ricordano la sua disponibilità e la determinazione con cui affrontava le campagne per l’autofinanziamento del giornale quotidiano.

Negli ultimi anni era amareggiato per la crisi della sinistra, ma non mancava mai agli appuntamenti promossi dalle associazioni democratiche.

Ciao Cenzo, non ti dimenticheremo.

1 Commento a “Ciao Cenzo, non ti dimenticheremo”

  1. Gianni Loy scrive:

    Ciao Cenzo.
    Amareggiato, si, certo, come molti, ma ricordo la tua grande positività e, sopratutto, il fatto che incontrarti, quando capitava, per me è sempre stato piacevole. Non mi capita con tutti.

Scrivi un commento


Ciascun commento potrà avere una lunghezza massima di 1500 battute.
Non sono ammessi commenti consecutivi.


caratteri disponibili


----------------------------------------------------------------------------------------
ALTRI ARTICOLI