Concerto contro la Megadiscarica

1 dicembre 2017
[Red]

Domenica 3 dicembre alle ore 18.00 presso la Palestra delle scuole di via Farina Villacidro il gruppo CRC POSSE terrà un concerto per dire NO alla Megadiscarica di Villacidro.

Il Concerto è organizzato da Assemblea Permanente e Comitato NoMegadiscarica per chiedere a gran voce al Consorzio Industriale di Villacidro di non affidare i lavori di realizzazione dell’ampliamento della Discarica, e si rivolge alla politica locale e regionale per bloccare un progetto mostruoso e insensato.

La Mega Discarica costerà 15 milioni di euro, soldi buttati per distruggere un territorio in affanno, ed è previsto che vada a occupare una superficie di 19,5 ettari di terreno, ad una distanza di 5 km da Villacidro e San Gavino, in un’area circondata da terreni agricoli, dedicati alla agricoltura e alla pastorizia, e a pochi passi da una zona industriale in cui sono presenti numerose piccole e grandi aziende agroindustriali, artigianali, commerciali e di servizi la cui sopravvivenza, già ora, a causa dell’inquinamento olfattivo e ambientale, si sta inesorabilmente compromettendo.

Basta Inceneritori e Discariche, già bandite dall’Unione Europea, che ha sanzionato l’Italia per milioni di euro, e avanti con soluzioni alternative di trattamento dei rifiuti, differenziata spinta e creazione di filiere economiche e di lavoro.

Gli organizzatori si appellano a tutti i sardi per opporsi in maniera ferma e decisa alle politiche imposte dalla Regione con il Nuovo Piano Regionale dei Rifiuti che, per esempio, per Villacidro prevede un terzo modulo e un quarto per le ceneri provenienti dalla combustione dei rifiuti dell’Inceneritore di Macchiareddu.

E si appellano ai Cagliaritani che vantano il triste primato delle bollette TARI più care in Italia e differenziano meno del 30 %, riversando nella discarica di Villacidro i loro rifiuti.

La Gestione dei Rifiuti è un problema per tutta la Sardegna: ormai è chiaro come sia più indispensabile per tutti i cittadini arrivare gradualmente alla dismissione delle Discariche e degli Inceneritori, e combattere le lobby dei rifiuti, le uniche a guadagnare milioni di euro a discapito della salute dei Villacidresi e Sangavinesi (Rapporto ASL 2014 cause di morte che riporta dati allarmanti collegati all’inquinamento ambientale della zona e alla vicinanza alla discarica) e delle tasche dei cittadini sardi, Cagliaritani in primis.

Scrivi un commento


Ciascun commento potrà avere una lunghezza massima di 1500 battute.
Non sono ammessi commenti consecutivi.


caratteri disponibili


----------------------------------------------------------------------------------------
ALTRI ARTICOLI