Difendiamo insieme Afrin

1 febbraio 2018

[Red]

Dal 20 gennaio con la complicità della comunità internazionale, il secondo esercito della NATO, l’esercito turco, ha dichiarato guerra al popolo di Afrin. Per questo motivo Martedi 6 febbraio alle ore 18.00 nel Teatro Fucina del Crogiuolo alla La Vetreria Pirri (Ca) in Via Italia, n°63 si svolgerà l’assemblea contro la guerra e a sostegno del popolo di Afrin. Pubblichiamo il comunicato della Rete Kurdistan Sardegna che ha indetto l’assemblea.

In questi giorni gli uomini e le donne dello Ypg/Ypj stanno resistendo con lo stesso eroismo e la stessa determinazione mostrati nel 2014 a Kobane, quando gli occhi del mondo erano rivolti verso la loro battaglia contro l’ISis. Eppure, l’attacco che oggi muove contro di loro il governo turco è motivato dagli stessi intenti che già l’avevano portato ad armare l’Isis: la distruzione del progetto politico di convivenza pacifica e solidale tra i popoli della Siria promosso dai Kurdi e l’imposizione nella regione del fascismo islamista che Erdogan sta già imponendo in Turchia.

L’attacco al popolo di Afrin sta venendo portato avanti tramite bombardamenti indiscriminati sui villaggi e le città che hanno già causato decine di vittime civili, con armi fornite da nazioni europee (carri armati tedeschi, elicotteri italiani) e armi proibite dalle convenzioni internazionali (napalm).

La sproporzione delle forze in campo è enorme, la solidarietà internazionale è determinante.

Scrivi un commento


Ciascun commento potrà avere una lunghezza massima di 1500 battute.
Non sono ammessi commenti consecutivi.


caratteri disponibili


----------------------------------------------------------------------------------------
ALTRI ARTICOLI