No nucle No scorie

12 settembre 2017
[Red]

Il manifesto sardo invita tutte le cittadine e tutti i cittadini a partecipare al sit-in a sostegno della decisione espressa dal popolo sardo in merito alle scorie nucleari che si svolgerà oggi, Martedì 12 settembre ore 10.00, via Roma, nei portici RAS, Cagliari organizzato dal Comitadu NonucleNoscorie di cui pubblichiamo il comunicato.

Il Comitadu NonucleNoscorie convoca un Sit-In, nei portici della sede del Consiglio Regionale, in via Roma, Cagliari, non solo per rendere evidente la non mai sopita bardianìa del Comitadu in merito alla possibile individuazione della Sardegna come sito per il Deposito Unico per le Scorie Nucleari ma principalmente per constatare se la Regione Sardegna ha adempiuto ai suoi doveri istituzionali.

Il Comitadu verificherà se la Regione Sardegna, per sua funzione istituzionale, nelle osservazioni previste nella procedura VAS, con scadenza 13/09/2017, relative all’individuazione di un sito per il Deposito Unico per le Scorie Nucleari , abbia comunicato al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, l’assoluta contrarietà espressa nel merito dal Popolo Sardo, tramite atti ufficiali tra i quali quello più importante, un referendum consultivo istituzionale.

Verificare se abbia comunicato che il 15-16 maggio 2011, il Popolo Sardo ha sovranamente detto no alle scorie attraverso il referendum di iniziativa popolare “Sei contrario all’installazione in Sardegna di centrali nucleari e di siti per lo stoccaggio di scorie radioattive da esse residuate o preesistenti ?”, decretando, con il voto favorevole della quasi totalità dei votanti (il 97%), l’assoluta indisponibilità del territorio sardo all’installazione di centrali nucleari e allo stoccaggio di scorie radioattive.

Verificare se abbia comunicato che tale volontà, espressa dai Sardi tramite referendum, è stata confermata e rafforzata da vari atti e deliberazioni delle istituzioni comunali, provinciali e regionali e persino della Conferenza Episcopale Sarda. Il Comitadu NonucleNoscorie, chiama al Sit-In tutti i sardi che si sentono in dovere di difendere la loro terra e il presente ed il futuro della gente sarda dal peggiore gravame che potrebbe essere imposto ad un popolo. Un gravame che ci vincolerebbe PER SEMPRE e distruggerebbe la nostra immagine, la nostra economia, la nostra salute e la nostra libertà di autodeterminazione.

Il Sit-In è stato indetto per deliberazione dell’assemblea tenutasi a Oristano il 27/09/2017. Nella stessa deliberazione è stato approvato il documento di OSSERVAZIONE/DIFFIDA che il Comitadu NonucleNoscorie invierà al Ministero tramitew la procedura VAS. Il Comitadu NonucleNoscorie, invita gli amici giornalisti a rendere noto quanto disposto dal Comitadu, in particolare la chiamata al Sit-In e nel contempo li invita a partecipare all’evento, nella loro funzione di informatori e principalmente nella loro funzione di sardi, inteso nei termini di autoidentificazione.

Scrivi un commento


Ciascun commento potrà avere una lunghezza massima di 1500 battute.
Non sono ammessi commenti consecutivi.


caratteri disponibili


----------------------------------------------------------------------------------------
ALTRI ARTICOLI