Respingiamo il fascismo! Solidarietà a s’Idea libera

16 marzo 2017
[Red]

Hanno assaltato la sede del collettivo s’Idea libera a Sassari con spranghe e catene. Un attacco squadrista da parte dei fascisti di CasaPound. Come redazione de Il manifesto sardo esprimiamo solidarietà e vicinanza con le compagne e i compagni aggrediti e pubblichiamo la nota del collettivo S’IdeaLìbera che invita alla mobilitazione. Sosterremo ogni iniziativa antifascista a sostegno del collettivo.

Stanotte i fascisti di CasaPound hanno attaccato con bastoni e cinghie lo spazio sociale del collettivo S’IdeaLìbera, in occasione di un’iniziativa in solidarietà del Coordinamento Ucraina Antifascista.
I fascisti di CasaPound Sassari, in compagnia di membri di CasaPound di Cagliari, hanno attaccato la sede quando erano ancora presenti persone per l’iniziativa, fra cui persone anziane. Per fortuna i bambini del quartiere di Sant’Apollinare che frequentano quotidianamente lo spazio sociale, erano andati via da poco più di mezz’ora.
I fascisti di stanotte sono gli stessi che durante il giorno mascherano la loro vera natura dietro raccolte alimentari, pulizia di spazi pubblici, palestre di boxe e finte mobilitazioni per il centro storico, l’acqua pubblica e l’emergenza abitativa, studiate appositamente per apparire bravi ragazzi impegnati nel sociale.
Ma la vera natura di CasaPound è quella fascista, fatta di pestaggi, assassinii e violenza.

Scrivi un commento


Ciascun commento potrà avere una lunghezza massima di 1500 battute.
Non sono ammessi commenti consecutivi.


caratteri disponibili


----------------------------------------------------------------------------------------
ALTRI ARTICOLI