#DecidiamoNOi. Studenti in piazza contro la riforma costituzionale la buona scuola e l’occupazione militare

1 ottobre 2016
14445033_1177939648931488_7541359298299200273_o
Red

Al grido “Decidiamo Noi” anche gli studenti medi e universitari della Sardegna si preparano a scendere in piazza venerdì 7 ottobre, giornata di mobilitazione nazionale studentesca indetta dall’Unione degli Studenti e da Link Coordinamento Universitario. Nell’isola ci sarà un’unica manifestazione a Cagliari, da piazza Matteotti alle ore 9:00.

Dispersione scolastica al 24,7%, aumento delle tariffe del trasporto pubblico, fondi insufficienti per l’edilizia, una didattica da rivoluzionare e l’occupazione militare della Sardegna  sono al centro della contestazione del governo Renzi e della giunta Pigliaru.
“Scendiamo in piazza per rivendicare l’accesso libero all’università, l’istruzione gratuita e welfare municipale che tenga conto delle necessità e delle ragioni dei soggetti in formazione” ha spiegato Francesco Sotgiu, coordinatore di Link Cagliari.

“L’approvazione della legge 107 rappresenta l’ennesimo progetto di demolizione della scuola statale – denuncia Riccardo Caoci, esecutivo regionale UdS – l’attacco portato avanti dalla Buona Scuola ha intaccato la natura pubblica, libera e critica dei luoghi della formazione, riproducendo dinamiche sociali basate su esclusione e repressione”.

La manifestazione si richiama anche all’importante appuntamento del 4 dicembre, gli studenti di Uds e Link hanno già annunciato il loro voto contrario alla riforma costituzionale “Crediamo che sia impossibile non schierarsi per il no, c’è a rischio l’autonomia regionale e c’è il sacrificio della democrazia in cambio della governabilità del paese”.

1 Commento a “#DecidiamoNOi. Studenti in piazza contro la riforma costituzionale la buona scuola e l’occupazione militare”

  1. Oggi venerdì 7 ottobre 2016 | Aladin Pensiero scrive:

    […] . ————– – Manifestazione Studenti DecidiamoNOi Approfondimenti. […]

Scrivi un commento


Ciascun commento potrà avere una lunghezza massima di 1500 battute.
Non sono ammessi commenti consecutivi.


caratteri disponibili

----------------------------------------------------------------------------------------
ALTRI ARTICOLI