Archivio della Categoria 'Presentazione'

Il numero 317

lunedì 16 Novembre 2020

Foto Roberto Pili, uffici della Miniera di Serbariu

La situazione è grave, ma non è seria (Stefano Deliperi), Dal ballottaggio al presidenzialismo (Graziano Pintori), Helgoland di Carlo Rovelli (Roberto Paracchini), L’inutile riforma degli Enti Locali (Vincenzo Carlo Monaco), Le Fèminas lìberas in luta pro su deretu a sa salude incontrano il commissario dell’AOU di Sassari (Luana Farina Martinelli), Anis (Filippo Kalomenìdis), Carlo Felice? Per uno storico sardo ha fatto anche cose buone (Francesco Casula), Stop esercitazioni militari in Sardegna: i soldi risparmiati alla sanità pubblica! (red), In Cile le donne guidano il cambiamento (Carol Pires).

Buona lettura.

Il numero 316

domenica 1 Novembre 2020

Foto di Roberto Pili

La seconda ondata (Sandri Medici), A giudizio i lavori del cantiere edilizio nel paradiso naturale di Tavolara (Stefano Deliperi), Intervista al professor Christian Rossi sulle elezioni USA: “Il socialismo ha contaminato trasversalmente la società” (Roberto Loddo), L’Europa finisce a Lesvos (Filippo Kalomenìdis), Primo round a Nuoro (Graziano Pintori), Bellezze e brutture (Marinella Lőrinczi), Assalto alla Sardegna (Graziano Bullegas), Sull’indipendenza dal fossile (red), Una nuova questione sarda (Vincenzo carlo Monaco), Sulla questione sarda e il movimento comunista (Mattia Uzzau), Il fallimento delle primarie (Ottavio Olita), Sulla conversione ecologica (Guido Viale), Una nuova costituzione per il Cile (Maurizio Matteuzzi), Riprogrammare il sistema sanitario pubblico è la priorità (Claudia Zuncheddu), Bolivia, alle elezioni trionfa il Movimiento al Socialismo (Maurizio Matteuzzi), Più risorse dallo Stato e dall’Europa per la Sardegna per promuovere lo sviluppo endogeno (Gianfranco Sabattini).

Buona lettura.

Il numero 315

lunedì 19 Ottobre 2020

Foto Roberto Pili

Il disastro della sanità nuorese (Graziano Pintori), A Cagliari sono i Carabinieri a doversi occupare del verde pubblico (Stefano Deliperi), Che Saràs Saràs (Benigno Moi), L’Ersu taglia i posti alloggio (Mauro Sitzia), Le azioni di Extinction rebellion in difesa di un mondo malato (Tosca Ballerini), Quel cambio di paradigma che tutti vogliono e nessuno mette in pratica (Alfonso Gianni), C’è un’alternativa nel mondo malato? (Videoconferenza del manifesto sardo, Aladinpensiero e Giornalia).

Buona lettura

Il numero 314

giovedì 1 Ottobre 2020

Foto di Davide Tronci

Foto di Davide Tronci

Questi gli italiani da mettere ‘prima’? (Ottavio Olita), A proposito di In questo mondo, docufilm di Anna Kauber (Cristina Lavinio), C’è un’alternativa nel mondo malato? (Roberto Loddo, Franco Meloni e Andrea Giulio Pirastu), Le conseguenze delle nostre scelte (Antonio Muscas), Ritornare a Ippocrate (Roberto Paracchini), Ripartono le ruspe sulla costa di Porto Conte (Stefano Deliperi), La taranta della vita, di Amedeo Spagnuolo (Gianfranco Meloni), Di Gatti, Volatili e Vespe (Marinella Lőrinczi), Il Caso Becciu e le due Chiese (Francesco Casula), Sassari: tamponi sotto la pioggia e assembramenti (Daniela Piras), Superamento del campo Khorakhanè di Piandanna. I nodi del Comune vengono al pettine, e a farne le spese sono sempre gli ultimi (red), Sulla pianificazione delle infrastrutture energetiche della Sardegna (Graziano Bullegas), Una bicicletta appesa al chiodo (Gianni Loy), Caro Andrea (Roberto Loddo).

Buona lettura.

Il numero 313

mercoledì 16 Settembre 2020

[Foto apertura di Roberto Pili] Referendum e dintorni (Graziano Pintori), Non lasciamo soli i professori (Amedeo Spagnuolo), Turchia contro tutti (Emanuela Locci), Perché abbiamo paura dell’immigrazione? (Francesca Muntoni), La vita difficile degli alberi di Cagliari (Stefano Deliperi), Nuovi appuntamenti del QuFestival (red), Fermiamo la campagna d’odio contro le persone migranti rinchiuse a Monastir (red), Strategie energetiche per la Sardegna (Mauro Gargiulo), Nuoro dice NO (red), La stupidità dei negazionisti e la disumanità sanitaria (Ottavio Olita), Una risposta a Bustianu Cumpostu di Sardigna Natzione sulla riduzione del numero dei parlamentari (Claudia Zuncheddu).

Buona lettura. Questo è l’ultimo numero prima del 20 e 21 settembre, date in cui si svolgerà il quarto referendum costituzionale nella storia della Repubblica, per approvare o respingere la legge di revisione costituzionale in materia di riduzione del numero dei parlamentari. Il manifesto sardo invita tutte le persone a votare NO.

Il numero 312

giovedì 3 Settembre 2020

Foto Roberto Pili, centro di accoglienza straordinaria di Monastir

Centrale eolica off shore al largo della Sardegna, non è tutto oro quel che luccica (Stefano Deliperi), I danni arrecati all’Europa dall’ideologia neoliberista (Gianfranco Sabattini), Turchia e dintorni. Morti di dittatura (Emanuela Locci), Politici a pezzi (Marinella Lorinczi), In nome delle donne e della sanità sarda (Daniela Spada), La terapia del dolore e i pazienti che soffrono (Luana Farina), La RWM, la tutela dell’ambiente e il rispetto della Costituzione (Marco Ligas), Il TAR Sardegna ha legittimato l’assenza di un processo partecipativo (Graziano Bullegas), A Orani i primi due appuntamenti del QuFestival (red), La Sardegna non si taglia (red).

Buona lettura.

Il numero 310

giovedì 16 Luglio 2020

Foto di Roberto Pili

Tanti ricorsi popolari contro la legge scempia-coste: no al cemento sulle coste sarde! (Stefano Deliperi), La Terra inabitabile e il probabile futuro dell’umanità (Gianfranco Sabattini), L’urgenza di abbattere il razzismo (Graziano Pintori), Vecchiaia e capitalismo (Amedeo Spagnuolo), Oristano transfemminista e la legge Zan (Cristina Ibba), L’isola delle vacanze (Antonio Muscas), Un murale contro la RWM e l’economia di guerra ad Iglesias (red), Secondo me. A proposito delle Cronache di una pandemia raccontate da Francesca Mulas (Gianni Loy), Per il nuovo direttore dei musei in Sardegna i Savoia non si toccano (Francesco Casula), Le quarantene non sono tutte uguali. Intervista a Filippo Kalomenìdis (Alessandra Liscia), L’election day limita la libertà di voto nel Referendum (red), No alla realizzazione del terzo modulo di discarica a Villacidro (red), Cronaca di una campagna fallimentare: il dominio .srd (Andrea Maccis), I diritti negati alla salute in Sardegna e l’esposto alla Procura della Repubblica (Luana Farina), E’ scomparso Antonio (Nino) Garau, il Comandante Partigiano “Geppe” (Marco Sini), Election day. Il centrosinistra cagliaritano è stato contaminato dal populismo? (Roberto Loddo), Una riforma che taglierà la democrazia. Intervista a Massimo Villone (Roberto Loddo).

Buona lettura.

Il numero 309

mercoledì 1 Luglio 2020

Foto di Roberto Pili

Perché è importante bloccare la legge scempia-coste (Stefano Deliperi), Videoconferenza sul diritto alla salute in Sardegna ai tempi del COVID-19 (red), Il patrimonio archeologico sparisce dal parco geominerario. E ora? (Carla Perra), L’origine del razzismo negli Stati Uniti (David C. Nilson), Joseph Stiglitz e il futuro del capitalismo (Gianfranco Sabattini), Perché l’Ersu a Sassari continua a negare il diritto allo studio? (red), Appello per il referendum. No alla grande menzogna (red), Buoni motivi per partecipare alla Black Trans Lives Matter (red).

Buona lettura.

Il numero 308

martedì 16 Giugno 2020

Black Lives Matter a Cagliari. Foto di Valeria Malavasi

Come cambierà la salute mentale dopo la pandemia. Intervista a Fabrizio Starace (Roberto Loddo), Quando la scuola diventò una videosceneggiata (Amedeo Spagnuolo), La politica uccisa dalla sondaggite (Ottavio Olita), Parchi naturali, miopia e autolesionismo (Stefano Deliperi), Gli europeisti di fronte a ciò che resta del disegno europeo (Gianfranco Sabattini), Non abbattere le statue in nome della civiltà, ma quale civiltà? (Fiammetta Cani), Perché spostare la statua di Carlo Felice (Francesco Casula), COVID-19. Il commissariamento della sanità in Sardegna come in Lombardia (Claudia Zuncheddu), ASCE Sassari sui fatti del campo Rom di Piandanna (Michele Salis), Convivere con la Sclerosi Multipla in tempi di COVID-19 (Ivan Melis), Che colore ha la violenza? (Graziano Pintori), Turchia e dintorni. La politica turca nel Mediterraneo (Emanuela Locci).

Buona lettura.

Il numero 307

lunedì 1 Giugno 2020

Foto di Rossella Fadda

Consiglio regionale sardo: interpretazione autentica dei propri inconfessabili desideri mattonari (Stefano Deliperi), Il 2 giugno, l’identità nazionale e l’autodeterminazione della Sardegna (Roberto Loddo), Perché siamo ritornati al modello di famiglia arcaico (Lisa Ferreli), Piano casa e demolizione del PPR, cambiano gli attori ma la rappresentazione è sempre più scadente (Graziano Bullegas e Carmelo Spada), I capelli verdi (Marinella Lőrinczi), La normalità era il problema (Graziano Pintori), Lazzarato e le nuove modalità di governo dell’economia capitalistica (Gianfranco Sabattini), Il 2 giugno i sardi hanno poco da festeggiare (Francesco Casula), Come decolonizzare il pensiero e la ricerca in Sardegna (Sebastiano Ghisu e Omar Onnis), Turchia e dintorni. Donne in prima linea (Emanuela Locci), Emiliano Deiana: “La morte si nasconde negli orologi” (Ottavio Olita), 2 giugno. Un presidio contro le spese militari (red), Tre proposte per il lavoro (red), Diario di una pandemia (Massimo Dadea).

Buona lettura

Il numero 306

sabato 16 Maggio 2020

Foto Roberto Pili – CapoArte

Luigi Pintor, l’eretico che voleva cambiare il mondo (red), Le criticità del MES (Roberto Mirasola), Lo Statuto dei Lavoratori compie 50 anni (Graziano Pintori), L’impossibile ritorno alla normalità dopo la crisi pandemica (Gianfranco Sabattini), Turchia e dintorni. La Turchia tra zone di influenza e autoritarismo (Emanuela Locci), Coronavirus e privatizzazione delle spiagge (Stefano Deliperi), Riconsiderare il lavoro (Guido Viale), I medici ospedalieri in stand by chiedono di poter lavorare (Claudia Zuncheddu), Appello per il reddito e la garanzia del lavoro culturale in Sardegna (red), Le politiche per il Mezzogiorno e per la Sardegna. Il Piano Sud 2030 (Umberto Allegretti), Un maggio di pace per la riconversione della Rwm (red), I limiti della didattica a distanza (Fiorella Farinelli), Il diritto di sfrattare (Fiammetta Cani), Un combattente e medico palestinese amico del popolo sardo (Paolo Pisu), Incontro con Francesca Sassu (red).

Buona lettura, vi ricordiamo che domani, domenica 17 maggio, alle ore 18, nel diciassettesimo anniversario della morte di Luigi Pintor, si svolgerà un confronto pubblico online dal titolo “Luigi Pintor, l’eretico che voleva cambiare il mondo. Un confronto in diretta streaming dal sito, dalla pagina Facebook e YouTube, per ricordare l’eredità intellettuale e politica di Luigi e il rapporto con le giovani generazioni.