Archivio di ottobre 2018

20 di America Latina, da Chavez a Bolsonaro

sabato 27 ottobre 2018
[Maurizio Matteuzzi]

A pochi giorni da una tragedia annunciata – la probabilissima vittoria del fascista Jair Bolsonaro nel ballottaggio del 28 ottobre per la presidenza del Brasile – vale la pena ricordare, se non altro per cercare di capire cosa si è sbagliato. E ripartire, chissà dove e chissà quando. (altro…)

Difendiamo la sanità pubblica

mercoledì 24 ottobre 2018
[red]

La Rete Sarda Difesa Sanità Pubblica porta avanti una lotta di popolo, senza bandiere, per la difesa degli ospedali pubblici dei territori disagiati e delle città. La rivendicazione del diritto inalienabile alla Salute con il ripristino ed il potenziamento dei servizi sanitari pubblici è una lotta individuale e collettiva che nessuno può delegare. (altro…)

La chiesa, lo stato e la libertà di scelta delle donne

lunedì 22 ottobre 2018
[Rossana Rossanda]

Anche io partecipo alla protesta delle amiche che si sono indignate per la scelta del Comune di Verona e della rappresentante del Pd in esso: toccare la legge 194 significa abolire tutto quel che si è cercato di fare per difendere le donne dagli aborti clandestini; e si è fatto poco perché la 194 permette comunque quella libertà di coscienza del medico attraverso la quale passa il modo di eluderla. Essa va assolutamente tenuta ferma. (altro…)

Proconsoli e direttori

giovedì 18 ottobre 2018
[Ottavio Olita]

Se possedessi l’elegante ironia, il graffiante sarcasmo di Giommaria Bellu basterebbero tre battute per rispondere all’ignobile editoriale con il quale Guido Paglia – l’ennesimo ‘proconsole’ inviato in Sardegna per ‘normalizzare’ gli eventi – assume la direzione di Sardinia Post. (altro…)

Il numero 270

martedì 16 ottobre 2018

Sarebbe ora di cambiare registro per evitare le calamità innaturali (Stefano Deliperi) Stato di agitazione permanente (Giacomo Cossu), Capoterra. Un’altra lezione (Pensando a Tamara) (Sandro Roggio), Cuore di gomma (Graziano Pintori), Turchia e dintorni. Atatürk massone, si o no? (Emanuela Locci), I guasti dei movimenti ciclici del capitalismo (Gianfranco Sabattini), “Ma come fanno gli operai” di Loris Campetti. Realtà del lavoro operaio e orientamenti politici e culturali nell’Italia di oggi (Marco Sini), Discontinuità territoriale (Antonio Muscas), Una lettera aperta all’assessore al Bilancio Paci (Claudia Zuncheddu), Casteddu de Susu e i suoi flashmob (Alessandro Mongili), Una società senza carceri (Gavinu Dettori), Ciao Bia, continueremo le tue battaglie (Roberto Loddo), Le 50 primavere di Praga (Gianfranca Fois).

Buona lettura,

Sarebbe ora di cambiare registro per evitare le calamità innaturali

martedì 16 ottobre 2018

Foto Roberto Pili, Alluvione Capoterra 2008

[Stefano Deliperi]

Fra il 9 e il 10 ottobre 2018 si è realizzata – al di là delle impressioni superficiali – l’ennesima calamità innaturale che ha colpito il Bel Paese, nel Cagliaritano, ancora una volta. Purtroppo, in Italia, negli ultimi 55 anni, sono stati più di 5.000 i morti a causa delle ripetute, consuete calamità innaturali. (altro…)

Stato di agitazione permanente

martedì 16 ottobre 2018
[Giacomo Cossu]

“Agitatevi, perché avremo bisogno di tutto il vostro entusiasmo”. Con queste parole Antonio Gramsci, una delle più grandi menti della nostra terra, incitava i giovani per farli tornare protagonisti in un mondo di barbarie ed ingiustizie che doveva essere radicalmente trasformato. (altro…)

Capoterra. Un’altra lezione (Pensando a Tamara)

martedì 16 ottobre 2018

Foto Roberto Pili, Capoterra 2008

[Sandro Roggio]

Tra le cose che non vorrei vedere negli anni prossimi (già presumibilmente disgraziati) ci sono le inondazioni di luoghi più o meno abitati,  con le drammatiche arcinote conseguenze (altro…)

Le 50 primavere di Praga

martedì 16 ottobre 2018
[Gianfranca Fois]

Nella Praga più antica tre erano (e sono tuttora) i sistemi di computo del tempo: il modo tradizionale, il metodo boemo e il metodo ebraico. Quello boemo segna le ore del giorno partendo dal tramonto e in quello ebraico le lancette vanno in senso antiorario, così come la scrittura semita. (altro…)

Cuore di gomma

martedì 16 ottobre 2018
[Graziano Pintori]

La Scuola di Gomme sorge tra Gerusalemme e Gerico, accoglie centosessanta alunni di cinque comunità di beduini di Khan al Ahmar, un agglomerato di baracche e recinti per animali. I beduini di Khan al Ahmar sono discendenti di quelli che nel 1948 furono espulsi dal Negev con i blindati israeliani, secondo la ferrea logica degli scarponi chiodati del colonialismo. (altro…)

Turchia e dintorni. Atatürk massone, si o no?

martedì 16 ottobre 2018
[Emanuela Locci]

La figura di Mustafa Kemal, poi Atatürk, attrae da anni gli storici della storia della Turchia e non solo. Infatti, anche gli ambienti massonici, non sono esenti dal subire il fascino che quest’uomo politico di levatura internazionale è stato capace di trasmettere. (altro…)

I guasti dei movimenti ciclici del capitalismo

martedì 16 ottobre 2018
[Gianfranco Sabattini]

Nel modo accademico, ma anche in quello politico, ha sempre “imperversato” il dibattito se l’economia dovesse essere regolata da meccanismi di mercato e da decisioni decentrate, oppure amministrata dal centro da parte dello Stato attraverso la pianificazione, ovvero attraverso decisioni assunte al di fuori del mercato. (altro…)

“Ma come fanno gli operai” di Loris Campetti. Realtà del lavoro operaio e orientamenti politici e culturali nell’Italia di oggi

martedì 16 ottobre 2018

Foto Roberto Pili, la grande Miniera di Serbariu

[Marco Sini]

In occasione del recente Congresso della Fiom-CGIL di Cagliari, al quale ho partecipato come ospite, nella cartella contenente i documenti congressuali ho trovato anche una gradita sorpresa: l’ultimo libro, appena uscito, di Loris Campetti “Ma come fanno gli operai”, con sottotitolo “Precarietà, solitudine, sfruttamento. Reportage da una classe fantasma” – Edizioni Manni.
Avevo letto qualche recensione del libro e mi ero ripromesso di cercarlo in libreria. (altro…)

Discontinuità territoriale

martedì 16 ottobre 2018

Foto Roberto Pili, alluvione Capoterra, 2008

[Antonio Muscas]

Come possiamo vedere in queste ore, continuità territoriale non è esclusivamente la possibilità di prendere un aereo per andare in vacanza, per lavoro, o per rientrare in Sardegna quando si risiede fuori. (altro…)

Una lettera aperta all’assessore al Bilancio Paci

martedì 16 ottobre 2018
[Claudia Zuncheddu]

Caro Assessore, Nel corso dell’evento – Nella tutela della salute la Specialità della Sardegna c’è ma non si vede – organizzato dall’Ordine dei giornalisti della Sardegna, ho avuto la possibilità di confrontarmi con l’ex ministro della Salute, del governo Monti, Renato Balduzzi. (altro…)

Casteddu de Susu e i suoi flashmob

martedì 16 ottobre 2018
[Alessandro Mongili]

Abitare in Castello significa avere un mestiere aggiuntivo. Il luogo è magico, ma l’impegno è grave. A piedi, devi essere forte per risalire le varie artziadas per raggiungere porte e avantzadas, cioè gli ingressi del quartiere (altro…)

Una società senza carceri

martedì 16 ottobre 2018
[Gavinu Dettori]

Una società senza carceri. Questo è stato l’auspicio che è emerso nel convegno del 7 settembre nella presentazione del libro all’interno della rassegna Storie in Trasformazione “Il male dell’ergastolano” di Annino Mele, lui presente, in carcere dal 1987, è attualmente in libertà condizionale. (altro…)

Storie in Trasformazione: Una giornata dedicata al cinema di Silvano Agosti

martedì 16 ottobre 2018
[red]

Storie in Trasformazione con il Cagliari Film Festival e il Cinema Greenwich d’essai propone una giornata dedicata al cinema di Silvano AgostiSabato 20 ottobre 2018 nuovo appuntamento della terza edizione della rassegna di intrecci culturali e letterari Storie in Trasformazione 2018, MutAzioni, raccontare il cambiamento organizzata dall’associazione Pamoja Onlus. (altro…)