Famiglia: il ddl Pillon e i pericoli di una legge infarcita di ideologia

16 settembre 2018
[Mauro Grimoldi]

Non sembra certo essere questo il migliore dei mondi possibili secondo il neo senatore promoter dei Family day Simone Pillon. Nelle scuole italiane trova sempre qualcuno di troppo che racconta favole di streghe ai bambini, succede che alcune gravidanze indesiderate vengono interrotte e anche che talvolta qualcuno si innamori di una persona dello stesso sesso e reclami il diritto all’uguaglianza. Tutte brutte faccende per lui, di cui si sta alacremente occupando da quando è iniziato il suo mandato, stregoneria inclusa. Continua »

Anpi di Nuoro: l’internazionalismo non è terrorismo

16 settembre 2018
[Graziano Pintori]

Il fascismo definì banditi tutti gli internazionalisti che parteciparono alla guerra di Spagna contro il dittatore Franco, poi, come tali furono definiti tutti i partigiani impegnati nella guerra di Liberazione per liberare l’Italia dai nazisti, dal fascismo di Mussolini e della Repubblica di Salò. Continua »

L’Asarp difende i diritti degli ospiti del Centro di Accoglienza di Cagliari: “Metodi autoritari contro i poveri e le persone fragili”

16 settembre 2018
[red]

L’associazione sarda per l’attuazione della riforma psichiatrica si mobilita a difesa dei diritti degli ospiti del Centro di Accoglienza Comunale della Solidarietà di via Sant’Ignazio 88 a Cagliari. Dopo aver letto sulla stampa quanto accaduto nel Centro di Accoglienza sabato notte alle 24.30, l’associazione ha incontrato nella giornata di oggi alcuni ospiti del Centro che vivono la condizione della sofferenza mentale, e che hanno riferito la drammatica vicenda della notte di sabato in cui mentre dormivano, sono stati svegliati da vigili urbani per notificare, a ciascuno di loro, una lettera che intima l’abbandono dell’immobile. Continua »

“Una storia” a Bologna

16 settembre 2018
[red]

L’Associazione il Manifesto in rete organizza Giovedì 20 settembre 2018 alle ore 19.00 nella Casa del Popolo – via Marzabotto 2 a Bologna la presentazione del libro Una Storia. La Sardegna e il mondo negli scritti del “Manifesto sardo” di Marco Ligas. Ne discutono con l’autore Paolo Dadini dell’Associazione il manifesto in rete; Silvia Lolli dell’Associazione il manifesto in rete e modera Sergio Caserta dell’Associazione il manifesto in rete. Continua »

Il numero 267

1 settembre 2018

Annino Mele svela la follia del carcere violento e punitivo (Graziano Pintori), Turchia e dintorni. Le madri del sabato (Emanuela Locci), Breve storia delle miniere (Ottavio Olita), Alghero: ambiente, cultura e turismo finiscono nei liquami (Stefano Deliperi), La storia ufficiale? Una storia ideologica. E agiografica (Francesco Casula), Un Fondo Monetario per il futuro dell’Europa (Gianfranco Sabattini), Ìsulas de s’Ìsula (red), La strada infinita (Fotoreportage di Roberto Pili).

Buona lettura,

 

Annino Mele svela la follia del carcere violento e punitivo

1 settembre 2018
[Graziano Pintori]

Mai, tempo, 99.99.9999: qual è il nesso tra le parole e il numero? E’ una domanda che in Italia saprebbero rispondere, senza esitazione alcuna, almeno mille persone su sessanta milioni. Sono i cittadini senza tempo, sono quelli del fine pena mai, del 99.99.9999 i condannati alla detenzione pura, senza benefici o scorciatoie verso la libertà. Continua »

Turchia e dintorni. Le madri del sabato

1 settembre 2018
[Emanuela Locci]

Quando le ho incontrate io, in quello che sembra un lontano 2013, non sapevo della loro esistenza. Erano quasi tutte donne, camminavano sotto la pioggia tenendo in mano le fotografie di uomini, di figli. Anche in quel freddo gennaio erano scortate dalla polizia Continua »

Breve storia delle miniere

1 settembre 2018
[Ottavio Olita]

Centotrentatre pagine ricche di fotografie, grafici, storia, ma soprattutto dell’umanità che – negli ultimi due secoli in maniera industriale, preceduta da antichissime radici storiche – ha palpitato nelle miniere della costa sud-occidentale sarda Continua »

Alghero: ambiente, cultura e turismo finiscono nei liquami

1 settembre 2018
[Stefano Deliperi]

Alghero, serata d’agosto, turisti a passeggio lungo i Bastioni sul mare, residenti che preparano la cena sulle terrazze che s’affacciano su uno dei paesaggi urbani più ricchi di storia e di ambiente del Mediterraneo. Continua »

La storia ufficiale? Una storia ideologica. E agiografica

1 settembre 2018
[Francesco Casula]

La storia ufficiale – quella propinataci dai testi scolastici ma anche dai Media – segnatamente quella del cosiddetto “Risorgimento” e dell’Unità d’Italia, è una storia sostanzialmente “ideologica”. Anzi: teologica. Continua »

Un Fondo Monetario per il futuro dell’Europa

1 settembre 2018

Hans Kundnani

[Gianfranco Sabattini]

L’integrazione politica dell’Europa è pensata dagli europeisti come un evento positivo di per sé, o una possibile alternativa alla marginalizzazione degli Stati ai quali gli europeisti appartengono, perché convinti che solo la realizzazione degli Stati Uniti d’Europa possa evitare la disaggregazione del Vecchio Continente. Continua »

Ìsulas de s’Ìsula

1 settembre 2018
[red]

Ìsulas de s’Ìsula è un film documentario sui giovani pescatori dell’arcipelago del Sulcis, un racconto tra sostenibilità e innovazione tecnologica. Continua »

La strada infinita

1 settembre 2018
[Roberto Pili]

Pubblichiamo il fotoreportage di Roberto Pili sulla “strada infinita”, la Sulcitana, 195.  Continua »

In piazza coi migranti. Al centro la lotta al razzismo e alla barbarie

1 settembre 2018

Migranti a Cagliari – Foto Roberto Pili

[Alfonso Gianni]

“Nulla forse riesce a ritrarre con maggiore vividezza lo spaventoso degrado in cui è precipitato il mondo dopo la Prima guerra mondiale quanto la limitazione delle libertà di movimento e del diritto alla libertà dell’individuo. Prima del 1914 la terra apparteneva a tutti Continua »

Un premio letterario dedicato a Giulio Angioni

30 agosto 2018
[red]

Il Comune di Guasila e l’associazione culturale Figli d’Arte Medas hanno indetto il bando di concorso “Premio Letterario Giulio Angioni”. Si potrà partecipare con poesie in italiano o in sardo. Continua »

Conversione ecologica o barbarie

28 agosto 2018

Foto Roberto Pili

[Guido Viale]

L’Unione, già Comunità (che vuol dire mettere le proprie risorse in comune) Europea, si sta dissolvendo sotto i nostri occhi. Forse si è già dissolta. A prima vista la causa più evidente di questo fallimento, come molti di noi avevano previsto, è la cosiddetta “crisi migratoria”: è evidente che trattare decine o centinaia di migliaia di esseri umani come pacchi, come un peso da scaricarsi l’un l’altro e facendo finta, a ogni nuovo arrivo, di affrontare il problema per la prima volta, non è una politica lungimirante. Continua »

I magistrati democratici sul divieto alla nave Diciotti

24 agosto 2018

Stato Migrante – Foto di Roberto Pili

[red]
Il comunicato del coordinamento nazionale di Area Democratica per la Giustizia, il gruppo della magistratura associata aperto alla collaborazione di tutti i magistrati che si riconoscono nei valori della democrazia e della libertà sul sequestro imposto dal governo italiano a 177 migranti. (red)

Continua »

I migranti e l’eclisse del diritto

23 agosto 2018
[Livio Pepino]

Non sono tra i pasdaran dell’interventismo giudiziario e, anzi, diffido di chi pensa che le grandi questioni politiche e sociali si risolvano nelle aule dei tribunali. Continua »

All’assalto della democrazia rappresentativa e del parlamento

23 agosto 2018

Foto Roberto Pili – Stato Migrante

[Luciana Castellina]

Sotterrati anche noi, per fortuna solo psicologicamente, dalle macerie di ponti e fanghi; allibiti per le dimensioni della superficialità, se non della corruttela, che presiede e ha presieduto l’azione dello stato; inorriditi dalle immagini dei 177 migranti stipati nella Diciotti senza poter sbarcare sul molo distante un metro; Continua »

Uscita dal memorandum. Il discorso di Tsipras da Itaca

22 agosto 2018
[Alexis Tsipras]

Il discorso del presidente greco Alexis Tsipras da Itaca sulla giornata storica dell’uscita della Grecia dai memorandum. (red) Continua »

La solitudine di Praga 50 anni fa, ci ha lasciato i mostri di oggi

19 agosto 2018

La fine della primavera. Pubblichiamo una serie di contributi sul drammatico Agosto 1968, l’invasione sovietica di Praga. Nella notte tra il 20 e il 21 agosto del 1968 i carri armati sovietici entrano nella capitale cecoslovacca e mettono fine alla Primavera di Praga. Luciana Castellina scrive su il manifesto di oggi che se allora la sinistra avesse reagito subito diversamente, forse oggi non avremmo a che fare con una Visegrad. (red)

[Luciana Castellina]

No, non è uguale agli altri che l’hanno preceduto questo cinquantesimo anniversario dell’agosto praghese, quando i carri armati di Mosca marciarono sulla città per mettere fine al tentativo di rendere il socialismo migliore e diverso da quello che fino ad allora era stato. Perché oggi ci impone una riflessione ulteriore, sia pure retrospettiva. Continua »