Il gendarme e i lacché

9 aprile 2017
Ottavio Olita

Donald come John, Trump come Wayne. Ma mentre il secondo usava pistole e fucili, il primo ha a disposizione  terribili armi distruttive. E il cow boy Donald usa cruise e tomahawk  come se li avesse disponibili nelle fondine della sua cintura. Continua »

Il numero 235

1 aprile 2017

Foto di Francesca Corriga, ex panificio

Niente bombas e cannones (Marco Ligas), Sulla proposta di legge regionale urbanistica sarda (Stefano Deliperi), La questione del Centro – Sardegna (Amedeo Spagnuolo), Popoli e populisti, i 27 e Francesco (Ottavio Olita), Unità d’Italia e colonialismo interno (Francesco Casula), Ricordare le vittime delle mafie (Graziano Pintori), Velo e discriminazione (Gianfranca Fois), L’importanza del Mezzogiorno nel rilancio dell’economia nazionale (Gianfranco Sabattini), Scuola e guerra. Lettera aperta al senatore Emilio Floris (Cristiano Sabino), Un coordinamento sardo per vincere (Claudia Zuncheddu), Sulla manifestazione del 25 Marzo contro il termodinamico (Antonio Muscas), Nel mondo grande e terribile (Aldo Lotta), Qualcuno ce l’ha con me (Paola De Gioannis), Cara Susanna (Gianni Loy), La vicenda di Ilham Mounssif. Chi non nasce in Italia non ha gli stessi diritti (Nadir Congiu).

Buona lettura,

Niente bombas e cannones

1 aprile 2017
Marco Ligas

Alcuni senatori di Forza Italia, Alicata Gasparri e Floris, hanno criticato, attraverso un’interrogazione parlamentare, i ministri della difesa Pinotti e dell’istruzione Fedeli, perché in un liceo di Olbia si è svolto un dibattito sul tema “Sardigna terra de bombas e cannones”. Lo scopo del dibattito, questa l’interpretazione dei senatori, era evidente: censurare la presenza delle basi e dei poligoni militari che si trovano nell’isola. Perciò hanno chiesto ai due ministri se ritengano ammissibile che all’interno delle scuole del nostro Paese vengano propagandate iniziative ritenute contrarie alle politiche militari dello Stato italiano. Continua »

Sulla proposta di legge regionale urbanistica sarda

1 aprile 2017
Stefano Deliperi

Dopo anni di meditazioni, la Giunta regionale Pigliaru ha proposto la tanto attesa legge urbanistica sarda. Continua »

La questione del Centro – Sardegna

1 aprile 2017

Murales di Orgosolo

Amedeo Spagnuolo

Il declino economico – sociale del territorio barbaricino non è un fenomeno recente, se ne parla in maniera diffusa da oltre quindici anni Continua »

Popoli e populisti, i 27 e Francesco

1 aprile 2017
Ottavio Olita

Se i governanti d’Europa – tutti i governanti, dell’Unione e dei singoli Stati che la compongono – avessero la volontà politica, o l’umiltà, di capire, proprio dal 25  marzo, giorno della loro esaltata celebrazione del 60’ anniversario del trattato di Roma, dovrebbero trarre una lezione significativa grazie ad un memorabile raffronto simbolico. Continua »

Velo e discriminazione

1 aprile 2017
Qahera, la super eroina con l'hijab
Gianfranca Fois

Nei giorni scorsi la Corte di giustizia europea, cui era stato chiesto di esprimersi sul caso di due donne musulmane licenziate perché indossavano il velo sul posto di lavoro, ha stabilito che il divieto, se deriva da una norma interna dell’azienda privata che vieta di indossare in modo visibile qualsiasi segno politico, filosofico o religioso durante il lavoro, non costituisce discriminazione. Continua »

L’importanza del Mezzogiorno nel rilancio dell’economia nazionale

1 aprile 2017

Paul Klee – Giorno d’inverno, poco prima di mezzogiorno

Gianfranco Sabattini

In un articolo comparso nella Rivista economica del Mezzogiorno (3-4/2015), recante il titolo Quale ‘visione’ per la ripresa di una strategia nazionale di sviluppo? Adriano Guannola sottolineava l’urgenza e la necessità del “varo di un ‘Piano di primo intervento’ organico ad una strategia tesa a riportare il Mezzogiorno nel circuito dello sviluppo”. Continua »

Cara Susanna

1 aprile 2017

Foto di Chiara Caredda

Gianni Loy

Pubblichiamo l’opinione di Gianny Loy sul tema dei referendum sul lavoro e sulla decisione del governo di cui dà una valutazione negativa. La nostra redazione pensa che il problema sia ancora aperto e riteniamo che la decisione presa dal governo di abolire i voucher e di reintrodurre la solidarietà tra committente e appaltatore negli appalti risponda all’iniziativa politica della Cgil (Red). Continua »

Unità d’Italia e colonialismo interno

1 aprile 2017

Wenzel Franz, Ingresso di Garibaldi a Napoli

Francesco Casula

Garibaldi ha invaso Napoli, non l’ha liberata. La frase è di Erri De Luca, valente giornalista, scrittore e poeta italiano, in un estratto tratto da Napòlide e riportato da Unione Mediterranea sulla propria pagina Facebook. Continua »

Ricordare le vittime delle mafie

1 aprile 2017

Lenzuoli contro la mafia. Palermo, 1993. © Shobha/Contrasto

Graziano Pintori

Dopo Roma, Niscemi (CL), Reggio Calabria, Corleone (PA), Casarano (LE) e Torre Annunziata il 20 e 21 Marzo 2002 Nuoro ospitò la 7^ giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie. Continua »

Sulla manifestazione del 25 Marzo contro il termodinamico

1 aprile 2017
Antonio Muscas

La manifestazione del 25 marzo svoltasi a Gonnosfanadiga ha riscontrato un notevole successo mediatico, contribuendo a far conoscere, fin oltre i confini isolani, il problema termodinamico e delle energie rinnovabili in generale. Continua »

Un coordinamento sardo per vincere

1 aprile 2017
Claudia Zuncheddu

Al Convegno di Siniscola del 25 marzo. La presentazione del libro Idea di Sardegna di Carlo Pala, è stata l’occasione per un confronto costruttivo tra i vari esponenti del mondo indipendentista sulla situazione sarda. Continua »

Nel mondo grande e terribile

1 aprile 2017
Aldo Lotta

Nel mondo grande e terribile: Un film intenso e leggero, che con la giusta umiltà ci avvicina alla visione del mondo di Antonio Gramsci Continua »

Qualcuno ce l’ha con me

1 aprile 2017
Paola De Gioannis

Sono sicuro che ce l’ha con me.
Come fa a esserne sicuro?
Lo so perché il mio cervello non funziona più come una volta.
Potrebbe dipendere da molte altre cause,oppure essere una sua impressione.
No,dipende solo dalle radiazioni che mi manda attraverso il telefono.
Provi a spegnerlo.
Ci riesce anche a telefono spento…
non so come quel figlio di puttana riesca a mandarmi le radiazioni…
Mi odia
Capisco, ma perché la odia se non vi conoscete nemmeno

Continua »

La vicenda di Ilham Mounssif. Chi non nasce in Italia non ha gli stessi diritti

1 aprile 2017
Nadir Congiu

Il 16 marzo scorso a Ilham Mounssif è stato vietato l’ingresso alla Camera dei Deputati perché nel documentato esibito, una carta d’identità italiana, risultava di nazionalità marocchina e quindi non permetteva a lei che comunque vive da vent’anni in Sardegna di visitare il Parlamento in seguito a una simulazione MUN delle Nazioni Unite. Il caso di Ilham ha bisogno di essere discusso, perché aiuta a vedere soluzioni per le bizzarrie e i paradossi di questo Stato che troppo spesso non riconosce diritti di importanza basilare favorendo razzismo e intolleranza. Sintomi di un Paese che non ha mai fatto i conti con il suo passato colonialista prima e fascista dopo, permettendo perfino un proliferare di sacche di apologeti del fascismo, sempre meno contrastate. È qui che nascono le zone grigie, dove si partoriscono i “non sono razzista ma” o “Italia agli italiani” e crescono i miti dell’unicità italiana o perfino della sardità come metro di giudizio. È queste zone che si progettano i muri e le divisioni su basi religiose ed etniche e giustificando l’odio.  Continua »

I dibattiti sui Poligoni in Sardegna non sono graditi a Roma

1 aprile 2017

Aree militari in Sardegna

Claudia Zuncheddu

Sardigna Libera denuncia la gravissima presa di posizione dei senatori di Forza Italia Bruno Alicata, Maurizio Gasparri ed in primis del sardo Emilio Floris, Continua »

Libera il Lavoro, martedì Susanna Camusso a Cagliari

1 aprile 2017

Lionel Walden , I bacini di Cardiff. 1894

Red

Martedì 4 aprile, nel quadro delle iniziative di sostegno alla campagna referendaria e per la proposta di legge per La Carta Universale dei Diritti sul Lavoro, sarà a Cagliari la segretaria generale della Cgil Susanna Camusso. Continua »

Scuola e guerra. Lettera aperta al senatore Emilio Floris

24 marzo 2017
Cristiano Sabino

Gentile senatore Floris, le scrivo in merito all’interrogazione parlamentare urgente, di cui anche lei è firmatario. Immagino la sua sorpresa nel ricevere questa mia lettera, ma le scrivo da sardo a sardo, perché sono realmente curioso di capire alcune cose Continua »

Nuovo ricorso al TAR contro la politica inceneritorista della Giunta Regionale

23 marzo 2017
Red

Ancora una volta siamo stati costretti a rivolgerci al Tribunale Amministrativo della Sardegna per far valere i diritti dei cittadini depositando un nuovo ricorso al TAR contro la Regione Sardegna per l’annullamento dell’aggiornamento del Piano di Gestione dei Rifiuti, approvato dalla Giunta Regionale, in fretta e in furia, alla vigilia di Natale dello scorso anno Continua »

Ciao Alfredo

23 marzo 2017
Valentino Parlato

[Da Il manifesto di oggi 23 marzo 2017] Il compagno Alfredo Reichlin ci ha lasciato: è una seria perdita. E quando scrivo “compagno” ricordo l’epoca del protagonismo politico e culturale del Pci Continua »

La sinistra riconoscibile

23 marzo 2017
Marco Revelli

[Da Il manifesto di oggi, 23 marzo 2017] Aldo Bonomi mi propone di rimettere in gioco il mio Non ti riconosco, dichiarazione di smarrimento espressa in forma affermativa. E di virarla, per così dire, in forma interrogativa: come provare a conoscere il nostro tempo, fattosi appunto irriconoscibile? Continua »

Il numero 234

16 marzo 2017

Lotto marzo: manc’una de mancu (Cristina Ibba), Diritto all’assistenza sanitaria pubblica – La lotta continua (Claudia Zuncheddu), Il nuovo piano di rinascita (Graziano Pintori), I tre cardini del rinnovamento costituzionale (Gaetano Azzariti), Per il 156°Anniversario dell’Unità io non festeggio (Francesco Casula), Falsi e Bugiardi (Roberto Mirasola), Porto Ferro e dintorni, un P.U.L. da rivedere (Stefano Deliperi), Breast Unit. Donne in lotta per il diritto alla salute (Loredana Marongiu), La seduzione del Caos (Gianfranco Sabattini), Università e oppressione in Sardegna e Palestina (Andria Pili), Respingiamo il fascismo! Solidarietà a s’Idea libera (Red).

Buona lettura,

 

Lotto marzo: manc’una de mancu

16 marzo 2017

Foto di Silvia Palmas Aledda

Cristina Ibba

8 marzo 1908. In una fabbrica tessile a New York, durante uno sciopero, 129 operaie muoiono in seguito ad un incendio doloso. La ricorrenza di questo evento luttuoso si è trasformata negli anni, prima in “giornata”, poi in “festa” della donna. Continua »

Diritto all’assistenza sanitaria pubblica – La lotta continua

16 marzo 2017
Claudia Zuncheddu

La sanità pubblica in Sardegna, sempre più allo sfascio, pone problemi etici e morali a tutta la classe politica sarda che in nome di nebulosi risparmi e incurante della povertà e dei disagi delle famiglie, orienta il sistema sanitario pubblico verso la privatizzazione. Ciò ridurrà le aspettative di vita dei sardi, che in tanti già rinunciano alle cure, con forti sconvolgimenti psicologici e culturali. Saranno le nuove angosce per la salute a far cadere nell’oblio gli altri diritti negati per i quali i sardi lottano. Per un popolo già sofferente cambierà lo scenario sociale e il senso dell’esistere, al di là della sua identità, della sua storia, del suo futuro. Continua »