Il numero 180

16 novembre 2014

I muri (Marco Ligas), Contorni. Velluto glocale (Giulio Angioni), Di nuovo i fantasmi (Gianfranca Fois), Programmazione di bilancio, Titolo V e Mezzogiorno (Gianfranco Sabattini), Vitalizi regionali e etica delle istituzioni (Claudia Zuncheddu), Frenata la speculazione energetica nel Mar di Sardegna? (Stefano Deliperi), 29 novembre 1847: una data infausta per la Sardegna (Francesco Casula), La lotta dei tessili (Graziano Pintori), Lontano ma sempre in Sardegna (Paolo Pisano), Ecologisti e economisti (Gugliemo Ragozzino), Scuola e burnout (Amedeo Spagnuolo), La scuola di Renzi. La versione dei lavoratori (Valeria Piasentà).

Buona lettura,

1 Commento a “Il numero 180”

  1. Nicola scrive:

    Complimenti alla “famiglia” del Manifesto sardo che ci regala un nuovo numero ricco di articoli di qualità e di attualità sulle tematiche del lavoro ( e del non lavoro) della cultura dell’ambiente. Una fiammella in questo fuoco di piaggeria e conformismo che caratterizza la stampa e la stragrande maggioranza dei giornalisti , Tanto più insopportabile perché rivolta ad un governo non solo inconsistente, ma parolaio, apertamente antisindacale e che usurpando di fatto l’eredità di un partito di sinistra (che fu) è il più gradito alla destra italiana :per la sostanza delle scelte per il suo esplicito atteggiamento antisindacale per il patto( blasfemo e non solo per il luogo dove si è stretto e che richiama il fondatore del cristianesimo ) col condannato che non sappiamo – e neanche ce ne frega molto -se sarà accolto, quando passerà a miglior vita,
    dal Nazzareno nella sua celebrata e universalmente desiderata residenza !

Scrivi un commento


Ciascun commento potrà avere una lunghezza massima di 1500 battute.
Non sono ammessi commenti consecutivi.


caratteri disponibili


----------------------------------------------------------------------------------------
ALTRI ARTICOLI