Inizia la repressione contro i pastori sardi

16 Aprile 2019
[red]

L’Associazione Libertade informa la stampa e l’opinione pubblica di essere venuta a conoscenza diretta che diversi pastori, partecipanti alle manifestazioni di questo febbraio, sono stati raggiunti dai primi provvedimenti della Questura e della Prefettura.

A due mesi dalle ultime proteste nelle strade della Sardegna, ad alcuni Pastori ma anche ad altri comuni cittadini che si non uniti alla loro lotta, sono state applicate dalla questura e dalla prefettura misure di prevenzione personale (avviso orale) e cautelare (divieto di detenere armi) che lasciano presagire interventi anche di natura giurisdizionale. Libertade nel perseguimento dei suoi scopi si è già attivata per dare sostegno concreto ai pastori colpiti e alle loro famiglie.

Il carattere fortemente repressivo delle misure applicate rappresenta la dura risposta dello Stato italiano nei confronti dei lavoratori delle campagne ai quali è necessario, oggi più che mai, prestare attivamente solidarietà e sostegno alla loro lotta.

2 Commenti a “Inizia la repressione contro i pastori sardi”

  1. pastori sardi, dopo l’ingannevole accordo arriva la repressione (da proletari comunisti) | Pennatagliente's Blog scrive:

    […] L’Associazione Libertade informa la stampa e l’opinione pubblica di essere venuta a conoscenza diretta che diversi pastori, partecipanti alle manifestazioni di questo febbraio, sono stati raggiunti dai primi provvedimenti della Questura e della Prefettura. A due mesi dalle ultime proteste nelle strade della Sardegna, ad alcuni Pastori ma anche ad altri comuni cittadini che si non uniti alla loro lotta, sono state applicate dalla questura e dalla prefettura misure di prevenzione personale (avviso orale) e cautelare (divieto di detenere armi) che lasciano presagire interventi anche di natura giurisdizionale. Libertade nel perseguimento dei suoi scopi si è già attivata per dare sostegno concreto ai pastori colpiti e alle loro famiglie. Il carattere fortemente repressivo delle misure applicate rappresenta la dura risposta dello Stato italiano nei confronti dei lavoratori delle campagne ai quali è necessario, oggi più che mai, prestare attivamente solidarietà e sostegno alla loro lotta. da il manifesto sardo […]

  2. penna tagliente scrive:

    Cari compagni,
    la Redazione vi rignrazia per la citazione della nostra piccolissima realtà.
    Saluti comunisti.

Scrivi un commento


Ciascun commento potrà avere una lunghezza massima di 1500 battute.
Non sono ammessi commenti consecutivi.


caratteri disponibili


----------------------------------------------------------------------------------------
ALTRI ARTICOLI