Archivio della Categoria 'Inchieste'

Ancori morti in Cisgiordania e a Gaza

sabato 10 ottobre 2015
DSCN0669
Nicole Argenziana

Siamo ormai al decimo giorno di scontri in tutta la Cisgiordania. Il numero dei morti palestinesi è salito a 20, circa 1000 sono stati feriti mentre da parte israeliana i morti sono 4 e i feriti una decina (altro…)

Israeliani, palestinesi due pesi due misure

venerdì 9 ottobre 2015
DSCN0538
Nicole Argenziana

Ieri sera è stato freddato con un colpo al cuore Wissam Faraj. Wissam aveva vent’anni e viveva nel campo profughi di Shufat a nord di Gerusalemme (altro…)

Ancora scontri in Cisgiordania

giovedì 8 ottobre 2015
Hebron-
Nicole Argenziana

Il manifesto sardo in queste ore e nei prossimi giorni pubblicherà tutti gli aggiornamenti in tempo reale inviati dalla nostra collaboratrice in Palestina Nicole Argenziana a seguito degli scontri in Cisgiordania. (Red)

(altro…)

Abded

mercoledì 7 ottobre 2015

A man kisses 13-year-old Palestinian Abdel Rahman Shadi in a morgue in the town of Bethlehem, West Bank, Monday, Oct. 5, 2015. Shadi died after being hit by a live bullet to the chest during clashes between Palestinians and Israeli security forces, a doctor at a hospital near the clashes said. (AP Photo/Mahmoud Illean)

Nicole Argenziana

Scuole e negozi riaprono a Betlemme, dopo che ieri si è celebrato il funerale di Abded al-Rahman Shadi Obeidallah. Abded Rahman aveva solo tredici anni ed è stato ucciso dai soldati israeliani con ancora la divisa scolastica mentre tornava a casa, nel campo profughi di Aida, a Betlemme. (altro…)

Israele, il diritto allo studio come strumento di discriminazione

giovedì 1 ottobre 2015
12060040_10153644236953320_1408489685_o
Irene Masala

Il personale di 47 scuole cristiane palestinesi in Israele ha indetto uno sciopero, iniziato i primi di settembre e durato un paio di settimane, per denunciare il livello di discriminazione subito dall’istruzione palestinese dentro i confini dello Stato di Israele. Le scuole cristiane sono uno dei pochi spazi indipendenti per la vita politica, culturale ed economica dei palestinesi e i tagli ai finanziamenti statali sono stati interpretati come una mossa politica di Israele per ledere il loro diritto allo studio. (altro…)

La tragedia di Hebron

giovedì 1 ottobre 2015
SHUSHADA STREET
Nicole Argenziana

A soli 30 km a sud di Gerusalemme si trova Hebron, tra le città più importanti della Cisgiordania, casa di 150.000 palestinesi e 600 coloni israeliani, che le hanno regalato un triste primato: è l’unica città della Cisgiordania occupata ad avere delle colonie nel centro della città vecchia. (altro…)

Soldati israeliani uccidono un bambino palestinese

giovedì 1 ottobre 2015
nella-mostra-della-shoah-ci-sono-i-disegni-dei-bambini-palestinesi-e-viene-annullata
Nicole Argenziana

Un bambino palestinese Abed al-Rahman Shadi Obeidallah è stato appena ucciso dai soldati israeliani nel campo profughi di Aida a Betlemme. Una folla di persone si è riversata in strada per protestare. Un altro bambino sempre negli stessi scontri è stato ferito ad una gamba. (altro…)

Sosteniamo The Depleted Island

giovedì 1 ottobre 2015
10421163_848215371906654_8877301396381537850_n
Irene Masala

Base strategica naturale nel mezzo del Mar Mediterraneo, la Sardegna ha da sempre attirato l’attenzione per la sua posizione e le sue ampie terre scarsamente popolate, diventando per diverse decadi teatro di ogni genere di esercitazione, comprese le cosiddette operazioni stay behind, di cui ancora oggi è difficile ricostruirne le fasi. (altro…)

Tagli nella foresta demaniale del Marganai, i conti non tornano

venerdì 25 settembre 2015
foresta marganai
Stefano Deliperi

La situazione delle Foreste demaniali sarde, in particolare della Foresta demaniale del Marganai (Iglesias, Domusnovas, Fluminimaggiore), continua a presentare luci e ombre. (altro…)

La crisi globale e la Pizia cinese

martedì 1 settembre 2015
yuan
Angela Pascucci

Anche quando si marcia in gruppo, come facciamo noi, può capitare di perdere di vista qualcuno che si è concesso una sosta per assaporare un particolare che lo ha colpito, che ha rallentato il passo per un momento di stanchezza, o semplicemente per la voglia di un attimo di solitudine. Allora tieni il sentiero ma rallenti ed aspetti il momento in cui ricompare; quando succede tiri un sospiro di sollievo e riprendi il passo ed il ragionamento sospeso, senza domande, senza aver mai dubitato che potesse aver abbandonato. E ti senti meglio. Così ci sentiamo oggi con questo nuovo articolo di Angela Pascucci, che ci torna a parlare della Cina. [red]
(altro…)

Quirra: nessun disastro ambientale

sabato 1 agosto 2015
Irene Masala
Irene Masala

“L’aeronautica militare italiana si è dimostrata attenta alla tutela dell’ambiente”, questa la conclusione del Documento di valutazione dei rischi connessi alle attività militari, confermata durante la Conferenza dei Servizi che si è svolta nel Poligono Interforze Salto di Quirra (Pisq) il 21 luglio (altro…)

Donne e carcere [2]

lunedì 1 giugno 2015
foto_Giampiero_Corelli_bellezza_dentro_02
Gianfranca Fois

Il carcere è uguale ormai per le donne e per gli uomini, uguale la struttura, uguali le regole, ma la popolazione femminile non raggiunge il 5% del totale delle persone recluse (altro…)

Il diritto all’informazione e il Congo

lunedì 25 maggio 2015

DONGO, CONGO.  SEPTEMBER 15, 2000: A young soldier with the MLC  (Movement for the Liberation of Congo), a rebel army, rides atop a boat on the Ubangi River approaching the remote village of Dongo in northwestern Congo, where they recently made a significant advance against President Laurent Kabila's army.   (Photo: Tyler Hicks/Liaison).

Redazione

Venerdì 29 maggio a Cagliari, alle 17,00 nell’aula Arcari della Facoltà di Scienze Economiche, Giuridiche e Politiche in Viale Sant’Ignazio si svolgerà l’incontro pubblico “Il diritto all’informazione e il Congo: giovani e bambini in una guerra dimenticata”. L’incontro, organizzato dalle associazioni Africadegna Onlus, Efys Onlus, Rete Radiè Resch, Solidarietà e Diritti – Fondazione Luca Raggio, partirà dalla presentazione del libro di Luca Jourdan ricercatore in scienze antropologiche all’Università di Bologna: Generazione Kalashnikov. Un antropologo dentro la guerra in Congo”, (Editori Laterza) (altro…)

La Sardegna non è un’Isola

martedì 19 maggio 2015
migranti_accoglienzaRedazione

Venerdì 22 maggio, alle ore 17.00, presso la Fondazione Banco di Sardegna in Via San Salvatore da Horta, 2 a Cagliari, l’associazione A Buon Diritto promuove la presentazione del rapporto “I flussi migratori in Sardegna 2011-2014”, una ricerca diretta dall’associazione A Buon Diritto a cura di Valentina Brinis. (altro…)

Migranti e Rifugiati: l’altra faccia della verità

venerdì 1 maggio 2015
inside_out_l_italia_sono_anch_io_gallery_nazionale_01_inside_out_l_italia_sono_anch_io
Roberto Mirasola

L’Italia si sa è un paese di santi, poeti e navigatori il che ci consente, bontà nostra, di dare a volte un’interpretazione della realtà circostante con uno sguardo a dir poco sorprendente (altro…)

Una mela al giorno

venerdì 1 maggio 2015
pesticidi_val_di_non
Laura Zanetti

Pubblichiamo volentieri l’intervista di Laura Zanetti ad alcuni rappresentanti della Val di Non pubblicata nel sito “la Bottega del Barbieri” (altro…)

L’Unione Inquilini a congresso

giovedì 16 aprile 2015
case-occupate-607586
Roberto Loddo

L’Unione Inquilini oggi è la più grande organizzazione sociale di rappresentanza degli inquilini che difende il diritto alla casa. Il manifesto sardo ha Intervistato il suo segretario nazionale, Walter De Cesaris, sul congresso che si terrà a Livorno dal 17 al 19 aprile (altro…)

Islam e immigrazione: una realtà distorta

lunedì 16 febbraio 2015
AWWLHT6H-kxZF-U10401978521088rdF-700x394@LaStampa.it
Matteo Meloni

Nel tardo pomeriggio di sabato 14 febbraio le agenzie di stampa hanno iniziato a riportare la notizia dell’attacco ad un bar di Copenhagen nel quale si svolgeva un dibattito, dal titolo “Arte, blasfemia e libertà di stampa” (altro…)

Contorni. Razzismi d’oggi

lunedì 1 dicembre 2014
Solidarietà delle Genti,  Antonio Oliva
Giulio Angioni

L’identità occidentale è così ovvia e disponibile da non essere normalmente evocata, nemmeno quando arma l’islam fondamentalista o legittima le guerre antiterrorismo o attizza le paure e del più rozzo leghismo padano (altro…)

Di nuovo i fantasmi

domenica 16 novembre 2014
5020969-discriminazione-creative-concept-grunge-come-arte
Gianfranca Fois

L’Europa dei giorni nostri è attraversata da spinte non soltanto nazionalistiche e populiste, ma anche da rigurgiti di razzismo, pericolosi perché trovano supporto, forza e diffusione grazie a gruppi politici organizzati che approfittano del momento difficile in cui vivono tantissimi cittadini europei per spingere all’odio verso i “diversi”, diversi per religione, etnia, colore della pelle, identità sessuale (altro…)