Presentazione del numero 28

16 giugno 2008

Ad ogni svolta autoritaria l’esibizione della forza cerca di compensare l’assenza di cultura. Anche per questo i temi del lavoro, dell’ambiente, del sapere, di ragionare, discernere e lottare chiamano ad un compito difficile. Ma un po’ ci conforta che lo scavo della nostra talpa aumenti, non cali come i voti, lavori anche da Londra.
Scritti di Marco Ligas, Gianni Loy, Marcello Madau, Nicola Culeddu, Manuela Scroccu, Raffaello Ugo, Chiara Fabrizi, Elvira Corona, Sandro Roggio, Andrea Mameli, Giuseppina Manca di Mores, Mario Cubeddu, Costantino Cossu. Buona lettura.

Scrivi un commento


Ciascun commento potrà avere una lunghezza massima di 1500 battute.
Non sono ammessi commenti consecutivi.


caratteri disponibili


----------------------------------------------------------------------------------------
ALTRI ARTICOLI