Archivio della Categoria 'Archivio / documenti'

La paura

mercoledì 20 giugno 2018

Il Trump di Gipi, Gianni Pacinotti, realizzato per Internazionale

[Massimo Dadea]

Parafrasando il Manifesto di Karl Marx, uno spettro si aggira per l’Europa, e non solo: la paura. Uno stato d’animo, un’emozione, una sensazione di pericolo per qualcosa che minaccia la nostra esistenza. (altro…)

Una politica contro il rancore

mercoledì 20 giugno 2018
[Guido Viale]

Da almeno un decennio è ormai evidente che i profughi che cercano di raggiungere l’Europa dall’Africa o dal Medioriente – una frazione infima di quelli costretti ad abbandonare le loro terre – provengono dai paesi più colpiti dai cambiamenti climatici, dai conseguenti dissesti ambientali, dalle guerre e dai conflitti da questi generati. (altro…)

Una regione, un popolo, una lingua

sabato 16 giugno 2018

La caduta di Babilonia (Arazzo Castello di Angers, fine secolo XIV)

[Marinella Lőrinczi]

Renato Soru è stato tra i promotori di un incontro organizzato il primo giugno sul seguente problema: (altro…)

Il sardo: una lingua e due macro varietà

sabato 16 giugno 2018
[Graziano Pintori]

Il Prof. Antonio Mele pubblica un altro prezioso compendio sulla lingua sarda, edito a sue spese e diffuso disinteressatamente. “Il sardo: una lingua e due macro – varietà” è il titolo dato al quarto volumetto, il quale esordisce ricordando che l’Italiano è la lingua ufficiale degli italiani e, con apposite norme, la Costituzione tutela le minoranze linguistiche. (altro…)

Cambiamo le regole sui tirocini in Sardegna: Chi controlla il promotore?

sabato 16 giugno 2018
[Marco Contu]

Continua imperterrita l’attività della rete “Cambiamo le regole sui tirocini – Sardegna”, network di tirocinanti sardi nato sei mesi fa su iniziativa dei giovani di Caminera Noa con lo scopo di fare luce sull’abuso dei tirocini extracurriculari in Sardegna, per contrastare le nuove linee guida predisposte dalla RAS e proporre regole più eque e dignitose per i tirocinanti. (altro…)

Frammenti d’amicizia. Ricordando Marc Porcu

sabato 16 giugno 2018
[Giovanni Dettori]

A un anno dalla morte di Marc Porcu pubblichiamo un ricordo di Giovanni Dettori. (altro…)

La femminilità negata

sabato 16 giugno 2018

Frida Kahlo – Le due Frida

[Daniela Spada]

Mia madre, che oggi ha ottantasette anni, si è fatta femminista da sola, andando di nascosto da mio padre ai comizi delle donne radicali che negli anni settanta diffondevano il seme della presa di coscienza al tempo delle battaglie per la legge sull’aborto. E’ stata anche una fervente divulgatrice della prevenzione del tumore al seno e all’utero, insegnando alle sue tre figlie l’importanza del ruolo della donna nella società. (altro…)

La pistola per l’elettroshock da strada

sabato 16 giugno 2018
[Piero Cipriano]

Genova. Jefferson Garcia, ventunenne ecuadoriano, non era, come scrive Il fatto quotidiano, “in cura per problemi psichici”. Lo confermano gli psichiatri del territorio genovese. Non era conosciuto ai servizi di salute mentale. (altro…)

Noi non ce ne freghiamo

sabato 16 giugno 2018
[Loris Campetti]

Il carcere di Belluno costruito nel quartiere di Baldenich è ancora lì, imponente e tenebroso. Non ospita più prigionieri speciali come Curcio, e neppure partigiani arrestati dai nazifascisti come nel ’44, ma non mancano nuovi, sfortunati ospiti costretti in gattabuia. (altro…)

La fortezza Europa ringrazia Salvini

mercoledì 13 giugno 2018
[Guido Viale]

“Garantiamo una vita serena a questi ragazzi in Africa e ai nostri figli in Italia”. Così il ministro della Repubblica Salvini, nell’atto di negare l’accesso ai porti italiani a una nave di Sos Mediterranée con a bordo con 629 profughi (non tutti “ragazzi”; ci sono anche 7 donne incinte, 11 bambini e 123 minori non accompagnati). Ora ad accoglierli sarà la Spagna. (altro…)

Governo. Il populismo double face alla prova

giovedì 7 giugno 2018
[Marco Revelli]

La voce della senatrice a vita Liliana Segre si leva alta, limpida e severa, nell’aula del Senato ammutolita. (altro…)

Qualcosa è cambiata

mercoledì 6 giugno 2018

Visi in ascolto – Blu

[Marco Ligas]

Mi pare che dai risultati elettorali del 4 marzo siano emersi segnali che delineano o confermano mutamenti importanti non solo negli orientamenti della società civile ma, implicitamente, anche nelle strutture produttive e nei rapporti tra istituzioni e cittadini al punto che lo stesso concetto di democrazia sembra subire un’involuzione. (altro…)

Al populismo di destra bisogna contrappore i diritti di tutti

venerdì 1 giugno 2018
[Luigi Pandolfi]

Si profila uno scenario cupo per i prossimi mesi. Una polarizzazione dello scontro politico tra una destra parafascista che si è intestata, complice l’abbandono del campo da parte della sinistra politica e sociale, la battaglia contro l’Europa del rigore e un fronte dell'”establishment”, che pensa di contrastarla nel nome di TINA (“There is no alternative”). (altro…)

Un mondo più giusto è possibile

venerdì 1 giugno 2018

Renato Guttuso, Contadini al lavoro

[Amedeo Spagnuolo]

Il mondo è ingiusto, è ingiusto in maniera globale e nelle diverse dimensioni che compongono la vita dell’uomo, da quella affettiva a quella dei rapporti sociali, passando per l’inferno del mondo del lavoro (altro…)

Marco Ligas racconta 10 anni di Manifesto Sardo

venerdì 1 giugno 2018
[Loris Campetti]

Guardare e raccontare l’Italia e il mondo, nonché la sinistra e il capitalismo, da Cagliari o magari da Orgosolo: una bella sfida. (altro…)

Turchia e dintorni: Europa e Turchia, la storia infinita

venerdì 1 giugno 2018
[Emanuela Locci]

Mentre la Turchia si prepara alle prossime elezioni, i leader dei diversi partiti fanno alcune importanti dichiarazioni concernenti la questione dell’ingresso della Turchi in Europa, rendendo noto ai più la loro posizione politica rispetto a questo tema che da decenni sta interessando in modo più o meno costante la politica, la società e i numerosi interessi economici sia in Turchia sia in Europa. (altro…)

Sena limba unu populu si nche morit

venerdì 1 giugno 2018
[Francesco Casula]

Cicitu Masala, il nostro più grande poeta etnico, era solito affermare che: A unu populu nche li podes moer totu e sighit a bivere, ma si nche li moes sa limba si nche morit (a un popolo puoi togliere tutto e continua a vivere, ma se gli togli la lingua , muore). (altro…)

Un passo inopportuno

venerdì 1 giugno 2018
[Marco Ligas]

In questi giorni ci si chiede, e l’interrogativo appare destinato a protrarsi nel tempo, se l’atteggiamento assunto dal Presidente della Repubblica in occasione della nomina dei ministri proposti da Conte, sia stato inopportuno. (altro…)

Pane e giustizia

venerdì 1 giugno 2018
[Andria Pili]

«Mellus manchet su pane, chi non sa giustitzia». Questo proverbio popolare sembra ormai figlio di un’epoca lontanissima da quella attuale. (altro…)