Archivio di Settembre 2014

Come uscire dalla crisi

lunedì 1 Settembre 2014
3030c2662f4b32df1a2269ae3b18da08-500x352
Gianfranco Sabattini

Sul numero 3/2014 del Mulino, Carlo D’Adda torna su una sua “vecchia” tesi, ovvero che senza crescita l’Italia molto difficilmente riuscirà ad uscire dalla recessione che attualmente l’attanaglia (altro…)

Bilancio di previsione agostano

lunedì 1 Settembre 2014
contadini_al_lavoro
Graziano Pintori

Quello che segue è una parte dell’intervento che il 7 agosto scorso ho tenuto durante il Consiglio Comunale di Nuoro, convocato per la discussione del Bilancio di Previsione 2014. La lettura che si propone è dettata dalla convinzione che i problemi trattati sono più o meno simili e diffusi in tutte le nostre realtà locali. (altro…)

Notti padane. Una, cento, mille Andro

lunedì 1 Settembre 2014
grafico
Valeria Piasentà

Mentre aspettiamo la presentazione delle linee guida sulla scuola promesse dal governo, dobbiamo fare una riflessione su un settore negletto nel sentire comune. E sui motivi per cui la scuola e il suo personale, nel nostro Paese godono di così scarsa considerazione sociale (altro…)

Lingua sarda: dall’interramento alla resurrezione?

lunedì 1 Settembre 2014
murales sardegna
Francesco Casula

La Lingua sarda, dopo essere stata lingua curiale e cancelleresca nei secoli XI e XII, lingua dei Condaghi e della Carta De Logu, con la perdita dell’indipendenza giudicale, si tenta di ridurla al rango di dialetto paesano, frammentata ed emarginata (altro…)

Contorni. Storie di questo mondo

lunedì 1 Settembre 2014
dipinto-clandestini
Giulio Angioni

Con questo articolo inizia la collaborazione di Giulio Angioni col manifesto sardo. Nome della rubrica: Contorni (Red) (altro…)

Poche idee rendono impossibile uscire dalla crisi

lunedì 1 Settembre 2014
Lavoro Minorile e la Rivoluzione Industriale Inglese
Gianfranco Sabattini

Pubblichiamo un commento di Gianfranco Sabattini su un articolo di Giorgio Lunghini apparso recentemente sul Manifesto (Red). (altro…)

Un parco di abusivi

lunedì 1 Settembre 2014
nel-parco-del-tempio-doro
Stefano Deliperi

Ma un parco naturale può esser bloccato dagli abusi edilizi? Pare di sì. Le associazioni ecologiste Amici della Terra e Gruppo d’Intervento Giuridico onlus hanno inoltrato (21 agosto 2014) una richiesta di informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimenti alle amministrazioni pubbliche competenti riguardo l’abusivismo edilizio nella striscia agricola di Medau su Cramu – Is Arenas (Comuni di Cagliari e di Quartu S. Elena), nel bel mezzo del parco naturale regionale “Molentargius – Saline”. (altro…)

Paura della libertà

lunedì 1 Settembre 2014
casa
Silvana Bartoli

Prendo a prestito il titolo del bellissimo saggio di Carlo Levi che vede nella paura, ancor più che nell’ignoranza, l’origine della disponibilità ad accettare i totalitarismi, politici e religiosi: l’uomo forte dà sicurezza. A chi? A chi ha paura di pensare, scegliere, assumersi la totale responsabilità di gestire la propria vita (altro…)

Sulcis: il coraggio di cambiare

lunedì 1 Settembre 2014
Fluminimaggiore, pittura murale
Michela Angius

Non è più competitivo. È sostanzialmente questo il motivo della chiusura definitiva dell’impianto di alluminio di Portovesme. La multinazionale americana ha annunciato che l’impianto non riaprirà a causa dell’alto costo di produzione dell’alluminio, tra i più alti negli smelters di Alcoa (altro…)

Il santo ed il diavolo

lunedì 1 Settembre 2014
ospedale
Stefano Mannironi

Ho seguito con attenzione la vicenda relativa al probabile acquisto dell’Ospedale San Raffaele da parte di una fondazione che farebbe capo all’emiro del Qatar. Non conosco i termini precisi del possibile accordo ma da quanto riportato nei giornali si paventerebbe un investimento decennale di oltre un miliardo di euro erogato dalla suddetta fondazione a fronte di un costo di circa 60 milioni euro annui a carico della Regione Sarda (altro…)

Autenticità e protesta di Laetitia Sadier

lunedì 1 Settembre 2014
Laetitia Sadier
Francesca Lodge

Era quasi riverente l’atmosfera che circondava ieri sera il concerto o meglio la “solo performance” di Laetitia Sadier a Piazza della Juharia, l’uditorio già pronta ad accogliere con plauso una delle voci piu importanti della musica contemporanea indipendente (altro…)