Per un 25 Aprile di lotta

25 aprile 2017
Graziano Pintori

Anche in Italia, come tutti i paesi che tendono a cambiare in modo convulso, c’è l’inclinazione all’oblio. Oggi, per esempio, ricordiamo il 25 Aprile come un obbligo del calendario e non come dovere istituzionale Continua »

L’Accabadora. La ferocia della guerra, l’umanità di una donna

25 aprile 2017
Ottavio Olita

E’ come un lungo poema epico che al posto dei versi propone immagini profonde e struggenti; oppure come una sinfonia classica che comincia lenta e insinuante e poi ti coinvolge sempre più, travolgendoti alla fine con la sua carica stilistica e contenutistica, lasciandoti inebetito dall’emozione. Continua »

La campagna sentimentale di Melenchon

24 aprile 2017
Roberto Musacchio
Comunque si voglia guardare al voto di ieri di certo la vecchia Francia non c’è più. I partiti storici conoscono una sconfitta bruciante, con i gollisti per la prima volta fuori dal ballottaggio presidenziale e i socialisti ridotti a cifre da Pasok.

Continua »

Il 25 aprile in piazza per Gabriele Del Grande

23 aprile 2017
Redazione

Dopo la partecipata assemblea di ieri sera, continuano le iniziative a sostegno della liberazione di Gabriele Del Grande. Il coordinamento cagliaritano dei cittadini, delle cittadine e delle organizzazioni che aderiscono alla campagna di mobilitazione, parteciperà alla manifestazione del 25 Aprile di Cagliari con lo striscione #FreeGabriele Continua »

Orfini lascia i partigiani, si tenga i boy scout

22 aprile 2017

Massimo Villone

[Da Il manifesto di oggi] Il presidente Orfini ci informa che il Pd non sarà al corteo Anpi di Roma perché l’associazione partigiani è «divisiva». Ma chi divide chi, e per cosa? Continua »

Cagliari si mobilita per Gabriele Del Grande

21 aprile 2017
Redazione

Cagliari si mobilita per la liberazione del giornalista e regista Gabriele Del Grande, detenuto in Turchia senza aver commesso alcun reato e senza poter ricevere assistenza legale. Domani, Sabato 22 aprile 2017 alle ore 18.30 nel Centro di quartiere La Bottega dei Sogni in Piazzetta Savoia n°4, quartiere Marina a Cagliari Continua »

Continuità e subalternità

19 aprile 2017

Francesco Pigliaru ANSA / GIUSEPPE UNGARI

Massimo Dadea

Cosa hanno in comune, in Sardegna, il territorio, l’ambiente, la salute e il lavoro? Sono il prodotto dello stesso modello di sviluppo: quello che ci è stato imposto, a cavallo degli anni ’50, ’60 e ’70, dal primo Piano di Rinascita. Continua »

Sosteniamo Gabriele Del Grande

18 aprile 2017
Redazione

Domenica 9 aprile il giornalista Gabriele Del Grande è stato fermato dalle autorità turche al confine nella regione di Hatay. Era in Turchia dal 7 aprile. Pubblichiamo la prima telefonata concessa a Gabriele Del Grande alla sua compagna, una telefonata condivisa a sua volta nella pagina Facebook de Io sto con la sposa. Il blogger e regista toscano inizierà da stasera uno sciopero della fame affinché vengano rispettati i suoi diritti e invita tutti alla mobilitazione.

Continua »

Il numero 236

16 aprile 2017

Foto di Roberto Pili – Industria

Seguire l’esempio di Pratobello (Marco Ligas), “Make America Great Again”: slogan elettorale o indice del malcontento dei “forgotten men” americani? (Gianfranco Sabattini), Il decreto Minniti contro i poveri e i migranti (Gianfranca Fois), Serve anche il nostro impegno per la pace (Salvatore Lai), Derivati. Il grande imbroglio (Roberto Mirasola), Cgil. Le ragioni di una mobilitazione (Michele Carrus), La tolleranza zero del decreto Minniti (Graziano Pintori), Proposta di legge regionale urbanistica sarda: il mattone liofilizzato (Stefano Deliperi), Azawad. Il jihadismo uccide i tuareg e il mondo tace (Claudia Zuncheddu),  Agnelli, demagogia, stupidità e coerenza (Valeria Casula), Come i Savoia depredarono la Sardegna (Pino Aprile), Appello per la pace, (Red), A Capo Frasca è iniziato lo Stato penale della Sardegna (Roberto Loddo), Il gendarme e i lacché (Ottavio Olita), Omaggio a Vincenzo Migaleddu (Giacomo Meloni), Continuità e subalternità (Massimo Dadea).

Questo numero coincide con la Pasqua e la nostra redazione vi augura di passare delle serene festività. Vi auguriamo di maturare e riflettere sui vostri impegni individuali e collettivi per una nuova pratica della Pace, in questo tempo, in cui la guerra torna ad essere minaccia sul mondo. Buona lettura.

Seguire l’esempio di Pratobello

16 aprile 2017

Pratobello, Orgosolo. Giugno 1969

Marco Ligas

Nella primavera del 1969 il Ministero della Difesa decise di realizzare un campo militare di addestramento permanente a Pratobello, località situata a sette chilometri dal centro abitato di Orgosolo. Prese questa decisione seguendo le indicazioni della Commissione d’inchiesta parlamentare presieduta dal senatore Giuseppe Medici; l’obiettivo dichiarato era quello di dare una risposta al fenomeno dilagante del banditismo in Barbagia e nelle zone interne della Sardegna. Continua »

Il decreto Minniti contro i poveri e i migranti

16 aprile 2017

Liu Bolin, Migrants, 2015

Gianfranca Fois

Siamo alle solite! Ancora una volta si coniuga la sicurezza con la migrazione. I nostri ministri ripercorrono strade fallimentari, soluzioni vecchie e superate, insomma il governo si dimostra incapace di affrontare con intelligenza, capacità, competenza le sfide del mondo contemporaneo e cioè riuscire a risolvere quanto succede avendo come bussola il rispetto dei diritti e della dignità delle persone. Continua »

“Make America Great Again”: slogan elettorale o indice del malcontento dei “forgotten men” americani?

16 aprile 2017
Gianfranco Sabattini

Il successo di Donald Trump nelle elezioni presidenziali americane ha smentito la quasi totalità delle previsioni di tutti gli opinionisti progressisti benpensanti Continua »

Azawad. Il jihadismo uccide i tuareg e il mondo tace

16 aprile 2017
Claudia Zuncheddu

Fadimata Walet Oumar, personaggio di spicco della tribù tuareg del Kel Ansar, leader del noto gruppo musicale dei Tartit e delle donne dei campi profughi del Burkina Faso, ci annuncia la morte del suo giovane fratello Abdoulaye Ag Oumar, capo villaggio di Gargando (a sud-ovest di Timbuku) e direttore della scuola di Tin Aguimine. Continua »

Proposta di legge regionale urbanistica sarda: il mattone liofilizzato

16 aprile 2017
Stefano Deliperi

Come noto, dopo lunghi anni, la Giunta regionale Pigliaru ha proposto la tanto attesa legge urbanistica sardaSono testi complessi, recentemente pubblicati sul sito web istituzionale della Regione autonoma della Sardegna1, in merito ai quali si attende la fase di partecipazione pubblica prevista nella stessa deliberazione di Giunta regionale di approvazione. Comunque qualche approfondimento abbiamo provato a farlo e proviamo a farne qualche altro. Continua »

Appello per la pace

16 aprile 2017

Pace in Terra Santa, dipinto realizzato da Guadagnuolo

Red

Questo è un appello urgente per la pace. Un appello alla civiltà suprema del dialogo, della sua umanità, della sua intelligenza Continua »

La tolleranza zero del decreto Minniti

16 aprile 2017
Graziano Pintori

Sabato 8 aprile l’elegante e algida Lilli Gruber ha portato sul tavolo di 8 ½ la questione degli sceriffi nei panni di sindaci, sfornati dal decreto Minniti sulla sicurezza urbana Continua »

A Capo Frasca è iniziato lo Stato penale della Sardegna

16 aprile 2017
Roberto Loddo

Il 2 febbraio 1970 su il mensile de Il manifesto Luigi Pintor scriveva che la repressione di stato non è un’eccezione o una risorsa estrema del potere pubblico per fronteggiare situazioni di emergenza. È la norma. Le minacciose dichiarazioni del Questore di Cagliari Danilo Gagliardi sulla manifestazione contro le basi e l’occupazione militare davanti al poligono di Capo Frasca dello scorso 23 novembre confermano in maniera inequivocabile la norma descritta da Luigi Pintor. Continua »

Cgil. Le ragioni di una mobilitazione

16 aprile 2017

James Ward – Farm Workers Flailing

Michele Carrus *

Le ragioni della mobilitazione della Cgil, partita un anno fa con l’elaborazione della Carta Universale dei Diritti sul Lavoro e dei tre quesiti referendari su voucher, appalti e articolo 18, sono legate all’urgenza di mettere fine alla continua destrutturazione delle regole e delle tutele sul lavoro che ha caratterizzato gli interventi degli ultimi anni e in particolare dell’ultimo Governo. Continua »

Omaggio a Vincenzo Migaleddu

16 aprile 2017
Giacomo Meloni

La sera dell’assemblea organizzata dalla CSS, dall’associazione Riprendiamoci la Sardegna e dall’assotziu Consumadoris Sardigna Onlus, sabato 8 Aprile 2017, Vincenzo era contentissimo Continua »

Derivati. Il grande imbroglio

16 aprile 2017
Roberto Mirasola

La poco nota vicenda, tutta Italiana, dei derivati ci interroga ancora una volta sul ruolo delle banche nella moderna economia Continua »

Come i Savoia depredarono la Sardegna

16 aprile 2017
Pino Aprile

Perché vi parlo di “Carlo Felice e i tiranni sabaudi”, del professor Francesco Casùla (edizioni Grafica del Parteolla)? Continua »

Un secolo di rivoluzioni. Percorsi gramsciani nel mondo

16 aprile 2017
Red

Un secolo di rivoluzioni. Percorsi gramsciani nel mondo è il titolo del convegno internazionale organizzato dal Comune e dall’Università di Cagliari, in collaborazione con le associazioni gramsciane sarde e con l’adesione dell’Ateneo di Sassari, in occasione dell’80esimo anniversario della morte di Antonio Gramsci. Continua »

Agnelli, demagogia, stupidità e coerenza

16 aprile 2017

Francisco de Zurbarán, Agnus Dei, San Diego Museum

Valeria Casula

A parte la considerazione a latere che se fossi un agnello considererei molto più dignitoso finire al forno che fra le braccia di Berlusconi, da un paio di giorni mi interrogo sul significato di questa demente campagna di adozione di agnelli, cui ha aderito anche la Boldrini. Continua »

Serve anche il nostro impegno per la pace

16 aprile 2017

John Singer Sargent – 1918

Salvatore Lai

Fermate i Signori della guerra. La violenza distrugge il mondo e a guadagnarci sono solo loro”. Questo messaggio di Papa Francesco deve essere raccolto, non può scivolarci addosso lasciandoci indifferenti. Continua »

Bolzaneto: le dichiarazioni di uno Stato ipocrita

9 aprile 2017
Vittorio Agnoletto

Cinquantanove delle 65 vittime di Bolzaneto si sono rifiutate di arrivare ad un accordo transattivo con lo Stato, vogliono arrivare ad una nuova sentenza che condanni per l’ennesima volta lo Stato italiano ad adeguarsi alle convenzioni internazionali e ad inserire nella nostra legislazione il reato di tortura.

Continua »