Il numero 198

1 settembre 2015

Debiti crediti e sciacallaggi (Marco Ligas), La vita, il dolore, la morte (Franco Tronci), Contorni. Appunti su Arte e non arte (1) (Giulio Angioni) Non più “paziente ubbidiente” (Gianfranco Sabattini), Agroindustria? No grazie, orto sinergico (Cristina Ibba), Gli alberi salvano le città (Stefano Deliperi), Atopicamente parlando (Manuela Fiori), I pastori? “Barbari scannatori di agnelli” (Francesco Casula), Migranti: sogno di una notte d’estate? (Roberto Mirasola), Alchimie di Chiara Seghene e Carlotta del Giudice (Claudia Puddu), Una semplice formalità (Carla Locci),  S’arruga trota e altre storie fatte a mano (Michela Calledda), Che cos’è? E’ Qualcosaltro! (Insegnamoci Qualcosa), Vogliamo il registro tumori in Sardegna (Giancarlo Nonis).

Buona lettura,

Debiti crediti e sciacallaggi

1 settembre 2015
tsipras
Marco Ligas

In questi mesi, in seguito alla crisi di Syriza, si parla di nuovo, e con preoccupazione, delle conseguenze del debito pubblico contratto da diversi paesi. Continua »

La vita, il dolore, la morte

1 settembre 2015
027Truppe Karl - Partita a scacchi con la morte (1942)
Franco Tronci

La puntuale e commossa narrazione degli ultimi mesi di esistenza del compagno  Serafino Canepa, proposti da Raffaello Ugo, inducono ad una profonda mestizia e, allo stesso tempo, a più generali riflessioni. Continua »

Contorni. Appunti su Arte e non arte (1)

1 settembre 2015
Giuseppe-Faraone__Pioggia-e-riflessi-dipinto-di-Giuseppe-Faraone_g
Giulio Angioni

Noi siamo abituati alle reazioni di sorpresa, imbarazzo, disappunto esplicito per certi tipi di attività che diciamo artistiche, quando a praticarle sono nostri prossimi normali colleghi e conoscenti. Continua »

Non più “paziente ubbidiente”

1 settembre 2015
nicolaes-tulp
Gianfranco Sabattini

Nel novembre scorso si è svolto a Milano in occasione del novantesimo anniversario dell’Università Statale e del ventesimo dell’Istituto Europeo di Oncologia un convegno dal titolo eloquente: “Uniti per i Pazienti”. Il convegno ha discusso le problematiche relative allo stato del paziente nei suoi rapporti con il medico, per sancire la necessità che le terapie praticate siano sorrette dalla consapevolezza degli operatori sanitari che il “paziente non è una macchina da aggiustare ma una persona da curare”. Continua »

Agroindustria? No grazie, orto sinergico

1 settembre 2015
orto-sinergico-a-forma-di-labirinto
Cristina Ibba

Oggi l’attività più nociva per il pianeta è l’agricoltura, nociva dal punto di vista sociale, umano e ambientale, e nonostante tutto questo ha anche fallito nell’obiettivo di sfamare la popolazione mondiale. Continua »

Gli alberi salvano le città

1 settembre 2015
72967
Stefano Deliperi

Può sembrare una cosa banale, ma è una profonda verità. Gli alberi danno ogni giorno la vita alle città. Sì, non solo offrono qualità ambientale, ma permettono la stessa possibilità di avere condizioni ambientali minimali per poter soggiornare e lavorare nelle nostre città. Continua »

Atopicamente parlando

1 settembre 2015
10426111_724675304314745_1285737582721430808_n
Manuela Fiori

Uno dei piaceri della vita è il mangiare, così dicono. Da non golosa per me non era proprio così a me bastava mangiare nel senso di nutrirmi poi la vita era altro, uscire, pattinare, disegnare o cantare. Avevo un’ampia scelta alimentare, nessun problema e mi andava bene così. Poi un giorno è cambiato tutto. In realtà non è successo tutto nel giro di un giorno ma gradualmente. Improvvisamente sono diventata intollerante ad alcuni alimenti. Continua »

I pastori? “Barbari scannatori di agnelli”

1 settembre 2015
08-pastore
Francesco Casula

I pastori? Barbari scannatori di agnelli. La pastorizia? Ostacola il progresso e sopravvive con iniezioni di denaro pubblico. Gli estimatori del mondo agro-pastorale? Prezzolati cantori di un falso mito rurale Sono solo alcune delle lusinghiere espressioni nei confronti dei sardi da parte di una Società che vorrebbe realizzare in Sardegna una gigantesca centrale elettrica di pannelli solari termodinamici della potenza lorda di 55 MWe. Continua »

Migranti: sogno di una notte d’estate?

1 settembre 2015
Arrested refugees - Fylakio Detetntion Center, Thrace, Evros, Greece.

Arrested refugees – Fylakio Detetntion Center, Thrace, Evros, Greece.

Roberto Mirasola

Quanto accaduto quest’estate a Cagliari sul fronte profughi è al limite del grottesco. Cerchiamo dunque di ricostruire gli avvenimenti senza scadere nel ridicolo come invece è accaduto. Continua »

Alchimie di Chiara Seghene e Carlotta del Giudice

1 settembre 2015
Gianni_Atzeni_Foto
Claudia Puddu

Le artiste sassaresi Chiara Seghene e Carlotta del Giudice hanno aperto, con la loro performance, la terza edizione di Contemporary, festival di musica contemporanea e arte d’avanguardia. Con la predisposizione di un tavolo e di due sedie bianche posizionate sul campo da bocce dell’ex Montegranatico, le due artiste hanno incuriosito e coinvolto le tante persone presenti a Donori. Continua »

S’arruga trota e altre storie fatte a mano

1 settembre 2015
unnamed
Michela Calledda

Is Femmineddas Laboratorio di Artigianato Artistico in collaborazione con il Circolo La Marina Sankara organizza l’esposizione “S’arruga trota e altre storie fatte a mano” da sabato 5 a sabato 12 settembre nel Circolo La Marina Sankara, in via Napoli 62, a Cagliari. Continua »

Che cos’è? E’ Qualcosaltro!

1 settembre 2015
IQ riunione-27
Insegnamoci Qualcosa

Ragazzi del liceo che la sera, prima di dormire, si mandano sms. Un gesto normalissimo, assai banale e che si compie ogni giorno senza pensare troppo a ciò che si scrive, tuttavia questa volta c’è qualcosa di diverso. In quei messaggi il contenuto mirava ad insegnare qualcosa di nuovo ai destinatari, rivelando in questo modo quali fossero le nostre passioni e spingendoci a condividere il nostro sapere in vista di riceverne altrettanto. Continua »

Una semplice formalità

1 settembre 2015
Cover_ebook_USF
Carla Locci

Vincitore della terza edizione del premio letterario “Città di Dolianova”, Una semplice formalità di Giuseppe Masala è un racconto lungo, un romanzo breve o, come l’autore ama definirlo, un “romanzello”. Pubblicato dalla casa editrice digitale Regina Zabo in collaborazione con lo Studio editoriale Typos; ambientato tra Logudoro e Goceano nel 1820, alla vigilia dell’editto delle chiudende. Continua »

Vogliamo il registro tumori in Sardegna

1 settembre 2015
10389480_445514178942848_3467540724262834971_n
Giancarlo Nonis

La malattia è il lato oscuro della vita, una cittadinanza più onerosa. Noi nasciamo con una doppia cittadinanza, nel regno dello star bene e in quello dello star male. Preferiremmo servirci solo del passaporto buono, ma prima o poi ognuno viene costretto, almeno per un certo periodo, a riconoscersi cittadino dell’altro paese.. Continua »